Solidarietà a Cesare Ottolini

Non è la prima e non sarà, purtroppo, l'ultima volta che un attivista dei movimenti dell'abitare finisce sotto processo, sono centinaia i compagni e le compagne che dovranno difendersi in Tribunale da vari capi di imputazione per essere stati presenti a qualche picchetto antisfratto.

Cesare Ottolini , dell'Unione Inquilini, è uno di questi. Possono esserci Risoluzioni del Consiglio dei diritti umani o diritti sociali stabiliti anche dalla Costituzione, ma da qui a tradursi nell'obbligo dello Stato di garantire a tutti\e un tetto corre grande differenza. La difesa di diritti inalienabili ed esigibili sovente viene trasformata in reato, il pacchetto sicurezza di Salvini sta ancora al suo posto prevedendo anni di carcere per blocchi stradali.

La colpa di Cesare, se tale vogliamo definirla, è avere impedito pacificamente lo sfratto di una famiglia con 5 figli, la sua colpa dovrebbe essere in realtà un merito da riconoscere a quanti lottano per una esistenza dignitosa che per essere tale ha bisogno di una casa dove stare , fare famiglia e crescere.

Solidarietà a Cesare e a quanti lottano per la tutela del diritto all'abitare

SIndacato generale di Base Pisa

Commenti

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Ospedali senza medici e infermieri