domenica 13 maggio 2018

Pensioni, Reddito o flat tax per i ricchi: cosa si nasconde dietro il Governissimo Lega -5 Stelle?


Riabilitato dal Tribunale il Cavaliere e da oggi ricandidabile, decisione accolta da Salvini come trionfo della democrazia (!), il Sole 24 Ore annuncia oggi la pace fiscale tra Lega e Mov 5 Stelle.
Tra maxirottamazione delle cartelle esattoriale e flat tax a doppi aliquota, si vanno delineando i contenuti della probabile intesa tra Lega e 5 Stelle.

Grillo e  Di Maio a Taranto avevano annunciato la chiusura dell'Ilva e la sua trasformazione in un centro di energia pulita, Green, con l'impegno di assorbire la forza lavoro.

Proprio ieri, Di Maio e Salvini si sarebbero accordati sulla non chiusura dell'Ilva.

Il superamento della riforma Fornero, su cui entrambi concordavano è già un ricordo lontano, infatti si parla solo di un ritocchino applicando il requisito previdenziale dei 41 anni e 5mesi di contributi a prescindere dall’età anagrafica, la fatidica quota 100 (101 per i lavoratori autonomi) tra versamenti ed età anagrafica (comunque non inferiore a 64\5 anni). E il meccanismo che aumenta l'età pensionabile con la speranza di vita? Non è lecito sapere se verrà rivisto o meno, intanto la sostituzione del metodo di calcolo contributivo con quello  retributivo (piu' favorevole per i lavoratori) è letteralmente sparita dall'agenda politica.

Esistono temi sui quali invece concordano: assunzione di piu' forze dell'ordine, costruzione di nuove carceri, inasprimento delle pene, stretta sull' Immigrazione tra potenziamento dei rimpatri forzati e rapida espulsione. Dulcis in fundo  la cosiddetta legittima difesa che dovrebbe andare in porto con l'approvazione di una nuova legge per altro già presente nel Vecchio Parlamento.

E il reddito ?
 Intanto ricordiamo che l'idea di reddito ha subito innumerevoli trasformazioni e oggi si parla semplicemente di superare il cosiddetto Rei, il Reddito di inclusione del Governo Renzi. I temi del lavoro sono i piu' spinosi e per questo verranno trattati per ultimo. Detto cio' non si capisce quali saranno le priorità , se rivedranno le politiche attive del lavoro e in che forma, se il modello di un eventuale reddito sarà quello del Reddito di automomia lombardo, ossia una sorta di bonus che varia a seconda del nucleo familiare. Insomma il reddito di cittadinanza sembrerebbe fortemente rivisto e destinato a fare la sua comparsa in modo diametralmente opposto a come era stato annunciato.

Intato innumerevoli temi (casa, sanità, scuola) ancora avvolti nel mistero,  nonostante riguardino proprio le classi sociali meno abbienti e le giovani generazioni a rischio.

Per un approfondimento ulteriore sull'argomento  rinviamo al domenicale su Controlacrisi.org

http://www.controlacrisi.org/notizia/Politica/2018/5/13/51276-lega-e-mov-5-stelle-tra-reddito-per-i-poveri-e-flat-tax-per/

Nessun commento:

Posta un commento