Post

Visualizzazione dei post da Gennaio, 2019

SETTIMANA ANTIRAZZISTA

Immagine

PARTE LA MOBILITAZIONE DEI LAVORATORI PUBBLICI

Immagine

la parola agli studenti del liceo buonarroti

Immagine

La corsa alla pensione anticipata?

Il Governo non ha riformato la Legge Fornero, non l'ha abrogata senza pensare ad un  modello previdenziale alternativo, in compenso permetterà la pensione pensione anticipata nel prossimo triennio a decine di migliaia di lavoratori e lavoratrici attraverso quota 100 e opzione donna. Quanti sono in possesso dei requisiti minimi stanno già facendo i conti per capire la perdita economica derivante dall'anticipo della pensione, per questo, visti i ritardi dei caf e i tempi stretti, le domande saranno maggiori tra qualche settimana\mese scegliendo la seconda finestra di uscita dal mondo del lavoro. Infatti, ieri era l'ultimo giorno utile per la presentazione della domanda di pensione con uscita il prossimo 1° agosto . Ricordiamo che l' amministrazione di appartenenza esige il preavviso di sei mesi rispetto alla decorrenza della pensione. 
Rinviamo alla circolare 11\2019 ell’Inps per tutte le informazioni perchè la uscita dal lavoro ha innumerevoli variabili per esempio ch…

PISA CITTA' APERTA

Immagine

Brasile nero

Francesco Bilotta, da il manifesto del 30 gennaio 2019

BRASILE NERO • Jair Bolsonaro si presenta al paese: liste di proscrizione nelle università, una riforma agraria contro i senza terra, riduzione del salario minimo. Ma la sinistra si riorganizza. Raccolte già 500mila firme da tutto il mondo per la candidatura di Lula al Noberl per la pace

Gli ultimi tornano ultimi

Francesco Bilotta

BRASILIA
Tutto viene messo in discussione nel nuovo ciclo che si è aperto in Brasile con l’avvento di Bolsonaro: diritti umani, conquiste civili, tutela dell’ambiente. Siamo di fronte a un ritorno al passato. E la domanda che risuona negli ambienti democratici è sempre la stessa: «Come è potuto accadere?».

COME È STATO POSSIBILE che un fanatico di estrema destra e un manipolo di neofascisti abbiano messo le mani sul Brasile? Perché fino a 6 mesi fa Bolsonaro era considerato un personaggio folcloristico, nonostante il suo linguaggio violento, le posizioni razziste e omofobe, …

Patto sul lavoro: il nuovo compromesso tra aziende e sindacato?

Lavoro e crescita sono parole ricorrenti ogni volta che i padroni vogliono l'assenso del sindacato. E' già accaduto in tante occasioni con intese regionali sottoscritte, basti ricordare la Lombardia con Expo o l'accordo di pochi anni fa in Emilia (ww.cgil.it/admin_nv47t8g34/wp-content/uploads/2016/12/Testo-Patto-per-il-lavoro-Luglio-2015.pdf).

In queste ore torna a parlare anche la presidenza di Confindustria che mira a un accordo con sindacato e Governo destinato al rilancio dell'economia e a nuove infrastrutture tanto è vero che si chiede un decreto di urgenza per far ripartire i cantieri e l'economia guardando non solo all'alta velocità.
Il punto di partenza sarà il Patto per la fabbrica di fine 2016 da sviluppare adeguandolo alle nuove esigenze padronali.

L'obiettivo padronale è ambizioso, si mira direttamente alla alta velocità ma anche agli interventi delle trivelle lungo le coste fino a nuovi incentivi a favore di Industria 4.0, un programa ambizios…

Le opere dimenticate

In Italia i terremoti hanno devastato aree del nostro territorio, a distanza di molti anni questi territori sono privi della manutenzione necessaria e della ricostruzione di edifici pubblici e privati, di strade distrutte.

Se dopo 50 anni nel Belice i terremotati continuavano a vivere nelle case di prima accoglienza, l'emergenza terremoto nel Centro Italia è tutt'altro che superata.

Manca tutt'oggi un rapporto dettagliato sugli interventi effettuati e su quelli che a distanza di lustri vengono ancora rimandati.

L'emergenza in Italia riguarda la ricostruzione e la manutenzione delle strade ma anche alcune opere mai realizzate nonostante importanti finanziamenti per la loro realizzazione.

Le infrastrutture incompiute stridono con l'Italia delle grandi opere ritenute invece prioritarie e insostituibili

Siamo in presenza di tante opere dimenticate , ogni Governo ha sostituito le priorità dei precedenti esecutivi o ha preferito investire altrove, per esempio l'alta…

UNA PROPOSTA PER LA SINISTRA D'OPPOSIZIONE E DI ALTERNATIVA

ATI: c'è qualcosa che non va

Immagine

Venezuela, golpe dello Stato profondo

L’arte della guerra

Venezuela, golpe dello Stato profondo  
Manlio Dinucci
L‘annuncio del presidente Trump, che riconosce Juan Gualdó «legittimo presidente» del Venezuela, è stato preparato in una cabina di regia sotterranea all’interno del Congresso e della Casa Bianca. La descrive dettagliatamente il New York Times (26 gennaio).

Principale operatore è il senatore repubblicano della Florida Marco Rubio, «virtuale segretario di stato per l’America Latina, che guida e articola la strategia dell’Amministrazione nella regione», collegato al vicepresidente  Mike Pence e al consigliere per la sicurezza nazionale John Bolton.

Il 22 gennaio, alla Casa Bianca, i tre hanno presentato il loro piano al presidente, che l’ha accettato. Subito dopo – riporta il New York Tmes –  «Mr. Pence ha chiamato Mr. Gualdó e gli ha detto che gli Stati uniti lo avrebbero appoggiato se avesse reclamato la presidenza».

Il vicepresidente Pence ha poi diffuso in Venezuela un video messaggio in cui ch…

Ti ammali, non ti curano, muori di stenti o ti suicidi.

Una recente inchiesta Usa dimostra che nel paese considerato modello assoluto della democrazia si continua a morire per mancanza di cure. Anzi capita che le cure siano inaccessibili a chi non ha un conto corrente con tante migliaia di dollari, capita di morire a chi non ha i soldi per curarsi in una sanità privatizzata.

Parliamo di cancro che in Italia e in gran parte dei paesi europei è curato con il servizio sanitario nazionale, cancro contro il quale negli ultimi anni esistono cure che consentono di andare avanti per anni, del resto i tassi di sopravvivenza del cancro sono decisamente aumentati, anzi le speranze di vita per alcune tipologie tumorali sono decisamente elevate se la malattia è diagnosticata e curata in tempo.  Merito di quella prevenzione che dovrebbe essere l'abc della sanità, eppure sta diventando un lusso curarsi, basta pensare alla ricerca pubblicata da Cancer che racconta come su  oltre 4,6 milioni di pazienti oncologici ci sono ben 1.585 suicidi entro il pr…

La parola agli studenti delle occupazioni

Premessa: da metà Gennaio numerose scuole superiori di Pisa sono occupate, la protesta diffusa e capillare nasce dai macroscopici problemi dell'edilizia scolastica. Numerose scuole superiori sono fatiscenti, inadeguate ad ospitare gli studenti che spesso devono migrare presso altri istituti alla ricerca di un'aula. edilizia scolastica di competenza degli enti locali di secondo livello, le vecchie Province, colpite dalla Legge Del Rio che le ha praticamente distrutte facendo mancare quei fondi indispensabili per la manutenzione di strade e scuole. Una protesta che avviene con modalità e forme diverse dal passato e per questo non mancano polemiche. Ma ci sono stati anche alcuni episodi di vandalismo che riguardano esigue e isolate minoranze e sull'operato delle stesse gli studenti sono già intervenuti e lo fanno esplicitamente nel comunicato stampa che andiamo a pubblicare . ---------------------------------------------------------------------------------------…

dossier Venezuela

riceviamo e pubblichiamoIl primo articolo fotografa la situazione interna all'Osa nonostante le posizioni marcatamente filo Usa del suo presidente Luis Almagro e l'altro un breve articolo riepiloga in modo sintetico e puntuale le vicende degli ultimi anni che in Italia sono state completamente oscurate o stravolte dall'informazione main stream che è allineata sulle posizioni dell'imperialismo Usa e dell'oligrachia venezuelana.  Infine breve intervista all'intellettuale Julio Escalona. Tutto tratto dal quotidiano Il Manifesto che ringraziamo vivamenteIl coordinamento del Giga

Guaidó e Trump più isolati di Maduro: l’Osa si spaccaVenezuela. Sedici paesi americani su 35 non appoggiano il golpe. L’Organizzazione dice no anche alla richiesta di un «ambasciatore» dell’opposizione. Caracas ritira lo staff dagli Usa Al momento, il presidente ad interim de facto Juan Guaidó, è, come lo definisce l’intellettuale cileno Manuel Cabieses, nient’altro che un «pre…

Sta per arrivare il maxi decreto.....

Il maxi decreto su pensioni e reddito di cittadinanza sta per essere pubblicato in Gazzetta ufficiale e si parla ancora di alcune modifiche come la detassazione delle liquidazioni per i pensionamenti degli statali e la Pace contributiva per circa 11 mila lavoratori giusto per andare a coprire i vuoti contributivi mancanti attraverso rate mensili.

Ci sono comunque numerose contraddizioni, per esempio il riscatto della laurea agevolato solo per gli under 45 quando esistono numerosi lavoratori cinquantenni che potrebbero beneficiarne visto che al momento di acquisire il titolo di studio non hanno avuto possibilità di riscatto per i costi troppo onerosi.

 L’anticipo con prestito bancario per le pensioni degli statali riguardano in realtà tutto il pubblico impiego e vanno oltre i beneficiari della quota 100.  La detassazione del Tfs  salverebbe la faccia del Governo che ha concluso un accordo con le Banche per anticipare , anzi per pagare regolarmente, il TFR (o TFS)  dietro pagamento degl…

Petrolio e oro: ecco cosa si cela dietro l'aggressione al Venezuela

Il Venezuela è tra i principali produttori di petrolio e gli idrocarburi fanno gola agli Usa di Trump specie se geograficamente vicini, a portata di mano, pronti per essere sfruttati qualora si insediasse un Governo amico, un Governo accondiscendente con gli Usa, disponibile a svendere le risorse energetiche e le ricchezze del paese alle multinazionali ma non prima di avere privatizzato l'intero settore.

Poi un discorso andrebbe aperto  sull'economia Venezuelana troppo dipendente dall'estrattivismo con pericoli ecologici sottovalutati ma il discorso da fare è altro: esiste un Governo eletto democraticamente ma sotto assedio, i paladini del libero mercato a finanziare da anni colpi di stato.

Per mettere in ginocchio la democrazia popolare del Venezuela hanno boicottato l'economia tanto è vero che le esportazioni petrolifere del Venezuela sono crollate ai minimi storici: nel 2012 Caracas produceva 2,9 milioni di barili al giorno di petrolio (mbg) e ne esportava 2,1, ogg…

Materna Agazzi: salvare la sezione è possibile e necessario

Assessore Cardia. ancora pochi giorni per fare marcia indietro e confermare la sezione alla materna Agazzi

Abbiamo partecipato a numerosi incontri sindacali e sociali non ultimi quelli organizzati dal Comitato de I passi. 

Le questioni sono ormai ben chiare ai genitori e anche alle lavoratrici dei servizi educativi. E' stata soppressa una sezione senza alcun atto che avvalori la eventuale temporaneità (se tale è visto che non c'è niente di scritto) del provvedimento (anche se, una volta soppresso un servizio, non si torna mai  indietro ), cittadini, utenti e lavoratori ne sono venuti a conoscenza attraverso il bando comunale, a fatti avvenuti e con spiegazioni arrivate solo  dopo  vibrate proteste sindacali e sociali.

E' una scelta politica e non demografica quella di sopprimere una sezione,  scelta dettata dal Bilancio comunale che poco investe nei servizi educativi (senza due maestre di ruolo al netto dei contributi il Comune risparmierebbe quasi 60 mila euro a…

La santa alleanza contro la povertà ....o i poveri?

1 milione e 248mila unità  i nuclei familiari interessati al reddito,  meno di quanti siano stati indicati nella relazione tecnica ( 74mila nuclei in meno).Quante sono le famiglie composte da stranieri? 154mila , parliamo di chi ha 10 anni di residenza in Italia dei quali  gli ultimi due continuativi, sono questi i numeri forniti dal quotidiano Il sole 24 Ore.

Dai primi dati si conferma quanto sospettavamo ossia che i soldi non siano sufficienti per tutti e almeno il 15\20 per cento dei possibili beneficiari rischiano di essere esclusi.
Il reddito si muove lungo una strada ricca di insidie, del resto si è scelto di erogarlo anche alle imprese sotto forma di incentivi, finalizzati alla assunzione di un beneficiario, con sgravi fiscali fino a 18 mensilità se la stabilizzazione scatta nel primo anno e mezzo del rdc. Ma se invece vieni assunto piu' tardi, tra un anno e mezzo e tre anni dall'inizio del reddito, l'azienda è esonerata dal pagamento dei contributi pe…