Post

Visualizzazione dei post da Marzo, 2017

Torna il voucher

Il voucher non muore mai, eccolo tornare ma intanto solo per la baby sitter, una sorta di bonus alternativo al congedo parentale. Avevamo ragione a dire che il buono non sarebbe scomparso ma poco a poco, e in fretta , sarebbe di nuovo arrivato. A comunicarlo è l'Inps che riprende una nota del Ministero

Il bonus asilo nido-baby sitter è stato introdotto dalla legge 92/2012 ed è stato applicato per la prima
volta nel 2013 con scarso successo ma poi a forza di spot pubblicitari ha preso corpo ed è diventato una alternativa al congedo parentale e puo' essere chiesto dalle mamme che si trovano negli undici mesi successivi al congedo obbligatorio di maternità. Per ogni mese di rinuncia al congedo parentale, che da diritto diventa una sorta di privilegio, si ottiene un contributo di 600 euro al mese, per un massimo di 6 mesi ( che poi diventano solo 3 mesi per le lavoratrici autonome).

Non è tanto il fatto che il voucher appena eliminato torni dalle finestra ma l'uso che se …

Comune di Pisa: sottoscritta una intesa ma 140 restano fuori dalle progressioni

Sottoscritta la preintesa sul contratto decentrato.....una prima informativa
Siamo arrivati alla firma della preintesa per il contratto decentrato  2017 e in attesa della Assemblea dell'11 Aprile proviamo a fornire qualche elemento alla discussione.
Saranno effettuate per l'anno 2017 le progressioni orizzontali per un ammontare di 125.000 euro che permetterà Progressioni orizzontali per 160 colleghi\e che si aggiungeranno alle 243 Peo del 2016.
Questa cifra , non piu' spendibile per la produttività, sarà consolidata e quanto speso per le Peo diventerà parte della spesa del personale.

Per effetto delle progressioni, il fondo dellla produttività (quella cifra che troviamo in busta paga all'inizio dell'estate  e che varia a seconda dei livelli e delle valutazioni) subirà una certa decurtazione, merito della Rsu nel suo complesso è avere ridotto al minimo i contraccolpi negativi.  Vediamo in quale misura.....

 Nell'anno 2016 le risorse erano suff…

Gestione rifiuti...Cosa accade in Toscana. Una presa di posizione contro la gara per il socio privato che gestirà l'azienda

 Gestione Rifiuti: No ad una nuova gara dell’Ato-Costa La decisione assunta dal direttore generale del’ATO Toscana Costa nello scorso mese di gennaio di annullare la procedura di gara per la selezione del socio privato di RetiAmbiente per lo svolgimento del servizio di gestione integrata dei rifiuti urbani è la dimostrazione definitiva del fallimento di una scelta politica profondamente sbagliata e che mostra ancora una volta tutti i propri limiti. Una procedura iniziata nel 2011 e che a distanza di 6 anni non viene conclusa in quanto “potrebbe dare luogo a profili di illegittimità”. Si legge nella determina di annullamento: “il decorso del tempo ha inevitabilmente registrato mutamenti (…) e soprattutto impone di verificare se nel frattempo altri e diversi operatori economici oltre quelli già selezionati, possano manifestare interesse alla procedura. La semplice prosecuzione della gara appare confliggere con i principi di celerità e concentrazione che debbono contraddistingu…

Toscana, proposta una legge per fermare le delocalizzazioni produttive

Una proposta di legge in Toscana denominata “Misure di contrasto alla delocalizzazione produttiva finalizzate al sostegno degli investimenti e dell’occupazione nel territorio regionale" è stata presentata in Consiglio regionale dai consiglieri Sì Toscana a Sinistra.
La proposta, discussa e costruita con i consiglieri comunali di città in comune di Pisa e con il Prc, è stata presentata nei giorni scorsi e sarà oggetto di confronto nelle varie città toscane.
Di sicuro su questa proposta ha inciso il rapporto stretto con tanti delegati sindacali che in questi anni hanno portato avanti vertenze territoriali spesso senza il consenso delle centrali sindacali


L'ARTICOLO COMPLETO LO TROVI SU CONTROLACRISI

http://www.controlacrisi.org/notizia/Economia/2017/3/29/49151-toscana-proposta-una-legge-per-fermare-le-delocalizzazioni/

Dalla parte delle lavoratrici delle pulizie in appalto al Comune di Pisa

Mercoledì 29 Marzo, alle ore 17,30, presso la Sala Gruppi di Maggioranza Palazzo Mosca (piano 4°), la 4a Commissione consiliare permanente continuerà la discussione sul rinnovo del prossimo appalto di pulizie del comune di Pisa. Dovrebbero essere presenti l’Assessore Serfogli  e il dirigente Dr. Sassetti. Questo incontro arriva dopo la nostra audizione, piu' volte sollecitata, presso la stessa Commissione nel corso della quale avevamo chiesto di conoscere ll'importo della prossima gara di appaltoinserire clausole sociali a salvaguardia non solo dei posti di lavoro ma anche al fine di scongiurare una riduzione oraria e salariale insostenibile per stipendi di poche centinaia di euro al mese. Ricordiamo che il part time è il contratto di riferimento per le addette alle pulizie unificare in un unico appalto le pulizie dei palazzi comunali e delle aziende partecipate comunali al fine di evitare lo spezzatino delle gare e degli appaltisollecitare un sistema di controllo…

Con gli operai della Rational che autogestiscono la fabbrica

DAI LAVORATORI RATIONAL RICEVIAMO E DIFFONDIAMO: video a cura del Fatto Quotidiano e appello al Presidio-Assemblea di sabato 1 aprile


http://www.ilfattoquotidiano.it/2017/03/26/massa-gli-operai-riaprono-la-fabbrica-in-fallimento-cosi-portiamo-avanti-la-produzione-e-le-commesse-in-autogestione/3477157/

Vincere alla Rational per aprire una strada! Sabato 01 Aprile PRESIDIO-ASSEMBLEA nel piazzale della fabbrica: presidiare la Rational per presidiare l’attività produttiva! La mobilitazione che si sta sviluppando attorno alla vicenda Rational sta dimostrando a chiare lettere che è NECESSARIO e POSSIBILE cambiare rotta. NECESSARIO perché la bomba esplosa venerdì 10 marzo conferma che se il territorio non viene difeso è alla mercé di avvoltoi e speculatori di ogni sorta (a Massa come in tutti gli altri territori), e la città tutta non può cedere un millimetro a operazioni e ricolonizzazioni della zona che possono far perdere anche un solo posto di lavoro.
POSSIBILE perché la mobilitazione partita …

Navalny democratico made in Usa

L’arte della guerra



Manlio Dinucci
Un poliziotto sfonda la porta di casa con un ariete portatile, l’altro entra con la pistola spianata e crivella di colpi l’uomo che, svegliato di soprassalto, ha afferrato una mazza da baseball, mentre altri poliziotti puntano le pistole contro un bambino con le mani alzate: scene di ordinaria violenza «legale» negli Stati uniti, documentate una settimana fa con immagini video dal New York Times, che parla di «scia di sangue» provocata da queste «perquisizioni» effettuate da ex militari reclutati nella polizia, con le stesse tecniche dei rastrellamenti in Afghanistan o Iraq.

Tutto questo non ce lo fanno vedere i nostri grandi media, gli stessi che mettono in prima pagina la polizia russa che arresta Aliexey Navalni a Mosca per manifestazione non autorizzata. Un «affronto ai valori democratici fondamentali», lo definisce il Dipartimento di stato Usa che richiede fermamente il suo immediato rilascio e quello di altri fermati. Anche Federi…

Ogg: SICUREZZA SUL LAVORO: KNOW YOUR RIGHTS! - NEWSLETTER N. 277 DEL 20/03/17

SICUREZZA SUL LAVORO: KNOW YOUR RIGHTS! NEWSLETTER N. 277 DEL 20/03/17 NEWSLETTER PER LA TUTELA DELLA SALUTE E DELLA SICUREZZA DEI LAVORATORI (a cura di Marco Spezia -sp-mail@libero.it) INDICE ACCESSO DEL RAPPRESENTANTE DEI LAVORATORI PER LA SICUREZZA AI LUOGHI DI LAVORO 1 STORIE DI INFORTUNIO: MI FIDO DI TE 4 VIDEOTERMINALI: I CONSIGLI PER LAVORARE IN SICUREZZA 6 DPI E SICUREZZA: UNA CHECK LIST PER L’AUTOVALUTAZIONE NELLE AZIENDE 8 DECRETO “MILLEPROROGHE”: PROROGHE SU FORMAZIONE, ANTINCENDIO, SINP 11 LA PREVENZIONE E LA LOTTA ANTINCENDIO NEI LUOGHI DI LAVORO 13 IMPARARE DAGLI ERRORI: SE I GUANTI NON RISULTANO ADATTI AL RISCHIO 15
Page 2 -- 1 -- ACCESSO DEL RAPPRESENTANTE DEI LAVORATORI PER LA SICUREZZA AI LUOGHI DI LAVORO LE CONSULENZE DI SICUREZZA – KNOW YOUR RIGHTS! – N.79 Come sapete, uno degli obiettivi del progetto SICUREZZA – KNOW YOUR RIGHTS! è anche quello di fornire consulenze gratuite a tutti coloro che ne fanno richiesta, su tematiche relative a salute e sicurezza sui luoghi di la…