Post

Visualizzazione dei post da Gennaio, 2017

Il piagnisteo sulle Province

Nei giorni scorsi avevamo denunciato la notizia di alcuni funzionari della provincia iscritti sul registro degli indagati a seguito di un incidente mortale capitato su una delle tante strade di competenza della Provincia e con scarsa manutenzione

A distanza di pochi giorni da quel comunicato

http://www.pisatoday.it/cronaca/indagati-due-funzionari-della-provincia-delegati-e-lavoratori-indipendenti-ma-perche-non-indagare-chi-taglia-soldi-alle-manutenzioni.html

anche la cgil ha preso posizione vedendo i risultati della Legge Del Rio con un volantino inviato per email ai dipendenti della Provincia di Pisa

Passano pochi giorni e anche il sindaco di Pisa si accorge (bontà sua con un mese di ritardo) del dissesto delle strade provinciali

http://www.pisatoday.it/cronaca/emergenza-strade-provinciali-pisa.html


sotto trovate la nostra replica a Filippeschi

http://www.pisatoday.it/cronaca/strade-provinciali-in-emergenza-tardivo-il-grido-d-allarme-di-filippeschi.html


ma ancora piu' utile la l…

La replica del Si cobas alla stampa e ai media.

riceviamo e pubblichiamo questo testo

Comunicato-stampa per i giornali

Il SI Cobas nazionale esprime profondo sconcerto riguardo alle modalità con cui i principali organi di stampa e radiotelevisivi hanno affrontato e diffuso la vicenda dell'arresto del nostro coordinatore nazionale Aldo Milani.
Fin dalle prime ore successive ai provvedimenti cautelari abbiamo assistito a una gogna mediatica a senso unico, frutto di congetture, false interpretazioni dei fatti ed erronee attribuzioni di responsabilità, nel quadro di un utilizzo smodato, improprio e a nostro avviso strumentale del video prodotto dalla Questura di Modena in cui viene immortalata la consegna della busta contenente soldi dalle mani dell'imprenditore Levoni a quelle del consulente-faccendiere Piccinini (scopriamo come quest'ultimo era stato pagato con 10 mila euro dagli stessi Levoni dopo il primo incontro a meta' dicembre del 2016 con il SI Cobas ).
Cosa ben più grave, la quasi totalità degli organi di co…

Salario nel Privato? Variabile dipendente dai profitti. Il caso dei meccanici

Mentre alcuni parlano a vanvera della difesa del contratto nazionale, mentre altri spostano tutto sul secondo livello di contrattazione tra deroghe e accordi peggiorativi, i padroni sono ancora piu' lungimiranti e indicano la strada futura

La nuova intesa contrattuale dei metalmeccanici prevede solo l’adeguamento delle buste paga all’inflazione perché gli aumenti sono legati al risultato, anzi verrebbe da dire che diventano una variabile dipendente dai profitti di impresa.

I sindacati hanno ormai accettato che la reddittività di una impresa e piu'in generale le sue condizioni economiche determineranno gli incrementi di stipendio, quindi se non ci sono margini di profitto (a discrezione dei padroni che decideranno loro) gli stipendi potranno o restare fermi o subire magari qualche decurtazione con il ricorso agli ammortizzatori sociali.

Il nuovo contratto collettivo nazionale di lavoro per l’industria metalmeccanica , di cui già abbiamo parlato sul nostro blog,
nasce dal rip…

Non la Nato, ma la sinistra è «obsoleta»

L’arte della guerra

Non la Nato, ma la sinistra è «obsoleta»

Manlio Dinucci

Autorevoli voci della sinistra europea si sono unite alla protesta anti-Trump «No Ban No Wall», in corso negli Stati uniti, dimenticando il muro franco-britannico di Calais in funzione anti-migranti, tacendo sul fatto che all’origine dell’esodo di rifugiati ci sono le guerre a cui hanno partecipato i paesi europei della Nato.

Si ignora il fatto che negli Usa il bando blocca l’ingresso di persone provenienti da quei paesi – Iraq, Libia, Siria, Somalia, Sudan, Yemen, Iran – contro cui gli Stati uniti hanno condotto per oltre 25 anni guerre aperte e coperte: persone alle quali sono stati finora concessi i visti d’ingresso fondamentalmente non per ragioni umanitarie, ma per formare negli Stati uniti comunità di immigrati (sul modello di quella dei fuoriusciti cubani anti-castristi) funzionali alle strategie Usa di destabilizzazione nei loro paesi di origine. I primi ad essere bloccati e a intentare una class act…

La lettera di alcune dipendenti comunali....

Pubblichiamo una lettera recapitataci attraverso la posta interna del comune di Pisa. Evidentemente il clima di paura è tale da sconsigliare anche l'utilizzo della posta elettronica, una lettera da noi trascritta e inviata alla delegazione trattante al comune di Pisa. Una analisi lucida e disincantata che merita lettura, attenzione e un deciso cambio di rotta della RSu



Alla rsu e ai  sindacati

Siamo dipendenti del comune di Pisa e vogliamo prendere posizione in merito alle progressioni orizzontali dalle quali siamo state escluse almeno per l’anno 2016. La nostra non è una polemica verso colleghi/e beneficiari delle Peo ma senza dubbio è una critica all’operato dei dirigenti e del sindacato.
Lavoriamo in Comune da svariati anni, nel corso del tempo le cose sono peggiorate e siamo sempre piu’ demotivati\e.
Dopo sette anni di blocco dei contratti ci saremmo attesi\e di avere la Peo ma cosi’ non è stato.
Nel nostro Ente, perché nostro continuiamo a sentirlo visto che siamo invecchiate…

Stipendi pubblici (e non solo loro) in caduta libera. E le 85 euro si annunciano senza copertura finanziaria

Per vincere il referendum , Renzi le ha provate di tutto dimostrandosi un abile demagogo e venditore di promesse

Ora si contano i noccioli come dice un proverbio toscano e cominciamo a capire che la sottoscrizione dei contratti pubblici è un percorso pieno di ostacoli e prevede numerose merci di scambio (silenzio sui decreti Madia , normative nuove e svantaggiose in materia di permessi e malattia) oltre al bluff di una cifra che risulta ancora priva di copertura finanziaria

Il Governo Gentiloni ora si trova a un bivio e deve trovare le risorse per garantire gli 85 euro di aumenti medi promessi, accelerare l'iter per l'approvazione del nuovo decreto per il pubblico impiego

Siamo già intervenuti sull'argomento, per esempio rimandiamo ad alcuni articoli reperibili sul nostro blog

http://delegati-lavoratori-indipendenti-pisa.blogspot.it/2017/01/salario-accessorio-nella-pubblica.html

http://delegati-lavoratori-indipendenti-pisa.blogspot.it/2017/01/permessi-e-malattia-si-prepar…

Ancora solidarietà ad Aldo Milani

Riceviamo e volentieri pubblichiamo

SOLIDARIETÀ A ALDO MILANI

La Cub Trasporti condanna la campagna di fango ai danni di Si Cobas e di tutto il sindacalismo di base in merito ai fatti che hanno visto coinvolto Aldo Milani dalle inaccettabili accuse di estorsione.

Obiettivo dell'attacco mediatico che in queste ore è stato messo in atto sono le lotte dei lavoratori della logistica, organizzate da Aldo Milani per il riscatto dalla loro condizione di sfruttamento di migliaia di lavoratori, rilanciate soprattutto dal Si Cobas e da numerosi quadri e attivisti di quella sigla del sindacalismo di base.

Vergognoso è lo spazio che viene dato ad un episodio che, siamo convinti, presto rivelerà la estraneità di Aldo Milani dai fatti contestati mentre si occulta la notizia di distrazione di ingenti fondi da parte di sindacalisti di sigle confederali o la responsabilità dello svuotamento delle casse di banche che a breve dreneranno miliardi di soldi pubblici per sanare il saccheggio operato d…

Tra montature e cattiva coscienza

In queste ore si è detto e scritto molto sulla vicenda di aldo Milani.

Oggi su numerosi giornali che avevano riportato con grande spazio la notizia dell'arresto di " due sindacalisti del sicobas" per estorsione, ben poco spazio dedicato al rilascio di ALdo Milani e men che mai alle dichiarazioni del legale della organizzazione sindacale.

Nella "giustizia " italiana si è condannati senza avere commesso il fatto, i media sparano la notizia con articoloni ma le notizie successive di tenore opposto spariscono tra i fiumi di inchiostro , quasi invisibili a chi sfoglia i giornali.

Rimandiamo a un paio di articoli che almeno trattano con attenzione gli accadimenti

http://popoffquotidiano.it/2017/01/28/aldo-milani-e-fuori-crolla-il-teorema-contro-il-sicobas/

http://www.controlacrisi.org/notizia/Lavoro/2017/1/29/48735-caso-milani-cade-il-castello-di-accuse-la-procura-di-modena/

A distanza di ore possiamo tuttavia trarre alcune riflessioni

La risposta dei facchini è sta…

Mobilitiamoci a sostegno dei familiari della strage di Viareggio. Martedi'....

Meno due alla sentenza …

Martedì 31 gennaio,
dopo 7 anni e 7 mesi (!), la conclusione del 1° grado del processo per la strage ferroviaria di Viareggio del 29 giugno 2009.
La figura apicale, l'apice, il vertice, dell'organizzazione ferroviaria e di quel sistema (madre della strage ferroviaria annunciata del 29 giugno 2009) è il dottor Mauro Moretti. ...

Insignito cavaliere del lavoro dall'ex capo dello Stato, Napolitano, in occasione del 1° anniversario dell'immane tragedia, rinominato dai governi Berlusconi (da indagato) e Letta (da imputato e rinviato a giudizio), lodato dall'ex ministro dei trasporti Matteoli, difeso dall'attuale ministro Delrio, promosso a Finmeccanica dal governo Renzi a seguito dei suoi “ricatti” sulla sua personale retribuzione. Sembra quasi o, meglio, è “quasi” questo cavaliere del lavoro (sic!) a dettare nomine, promozioni e lodi sperticate sul suo operato e sulle sue retribuzioni. “Quasi” un potere al di sopra (e al di fuori) di poteri…

Premi, produttività e contratto nazionale del pubblico impiego

Premi, produttività e contratto nazionale del pubblico impiego


Ormai da anni nel pubblico impiego esiste la performance, la valutazione dettata da un regolamento interno che cambia da Ente a Ente. Ma questa valutazione decide quanta produttviità assegnare al\lla dipendente, la performance è lo strumento adottato per una erogazione non a pioggia.

Cosa significa erogare a pioggia? Assegnare a tutti indistintamente una quota uguale di salario (di secondo livello) in base ai livelli di appartenenza, questa quota avrebbe dovuto essere parte di una quattordicesima che nel pubblico non esiste per volontà anche sindacale che demanda alla Rsu dei compiti, ormai esigui, di contrattazione su qualche criterio visto che poi sono le amministrazioni a decidere la composizione del fondo della produttiità.

Ormai da tempo la contrattazione nel pubblico impiego non esiste e viene dettata da norme di legge alle quali attenersi scrupolosamente, la performance è quindi obbligatoria, il salario di secondo…

Usa,,,,,,dietro il muro bipartisan

Dietro il Muro bipartisan

Manlio Dinucci

È il 29 settembre 2006, al Senato degli Stati uniti si vota la legge «Secure Fence Act» presentata dall’amministrazione repubblicana di George W. Bush, che stabilisce la costruzione di 1100 km di «barriere fisiche», fortemente presidiate, al confine col Messico per impedire gli «ingressi illegali» di lavoratori messicani.

Dei due senatori democratici dell’Illinois, uno,  Richard Durbin, vota «No»; l’altro invece vota «Sì»: il suo nome è Barack Obama, quello che due anni dopo sarà eletto presidente degli Stati uniti. Tra i 26 democratici che votano «Sì», facendo passare la legge, spicca il nome di Hillary Clinton, senatrice dello stato di New York, che due anni dopo diverrà segretaria di stato dell’amministrazione Obama.

 Hillary Clinton, nel 2006, è già esperta della barriera anti-migranti, che ha promosso in veste di first lady. È stato infatti il presidente democratico Bill Clinton a iniziarne la costruzione nel 1994. Nel momento in cui en…

Estorsione o lotta di classe: RIflessioni sui fatti di Modena e solidarietà ad Aldo Milani

Lotta di classe o estorsione?

Nella serata del 26 Gennaio viene arrestato Aldo Milani, coordinatore nazionale del Si Cobas.

Intanto cosa è il Si Cobas? Una organizzazione sindacale che ha organizzato migliaia di lavoratori nella logistica e nelle fabbriche, decine di suoi attivisti sono stati denunciati , e condannati, per blocchi , picchetti e manifestazioni in concomitanza con scioperi nella logistica.

Si cobas e Associazione difesa lavoratori (ADL Cobas) hanno portato avanti da anni rivendicazioni e vertenze nella logistica guadagnandosi un tavolo di trattativa nazionale che ha permesso a questi sindacati una interlocuzione nazionale e accordi migliorativi rispetto al Contratto nazionale di categoria.

Nella logistica poi operano con numeri ridotti, anche altre sigle quali Cobas lavoro Privato, Usb, Slai cobas sindacato di classe, Sgb e Sol Cobas.

Aldo Milani viene arrestato con una accusa pesantissima, quella di estorsione, nella giornata del 27 Gennaio viene diffuso un video (sc…

Intervista ad alcuni ultras del Pisa

Abbiamo raccolto la testimonianza di alcuni ultras del Pisa, ovviamente manterremo l'anonimato essendoci tra loro diffidati e denunciati per i fatti di Pisa Brescia.

Domani organizzeranno una manifestazione in città dopo i provvedimenti di daspo che hanno colpito nei giorni scorsi decine di tifosi e tanti altri ne colpiranno.

Sembra che oltre ai Daspo siano anche in arrivo decine di denunce che si aggiungono agli arresti avvenuti e al processo in corso che vede imputati numerosi giovani alcuni dei quali , se condannati, rischiano  non solo ingenti spese economiche ma anche la perdita del posto di lavoro, di non potere piu' partecipare anche a semplici eventi come giocare un partita di calcio amatoriale e per beneficenza.

In queste ore è stata diffusa una nota di stampa del Sindaco, di cui riportiamo integralmente un passaggio

"Sono dispiaciuto per la pesantezza e l'estensione dei provvedimenti verso i tifosi per la partita di Empoli contro il Brescia. Le violenze e…

libertà per Aldo Milani

riceviamo e pubblichiamo il comunicato di solidarietà ad Aldo Milani



Apprendiamo con sgomento dell'arresto del compagno Aldo Milani con accuse infamanti e assolutamente fuori dalla realtà.
La provocazione padronale e dei questurini è evidente, al pari del significato politico di questo attacco frontale diretto, non solo al sindacato e al suo gruppo dirigente, ma a tutto quel movimento protagonista di un ciclo di lotte esemplari che ha scosso equilibri consolidati, complicità istituzionali ai profitti padronali e interessi mafiosi non solo nel settore dei trasporti e della logistica.
Lotte e vertenze che si stanno infatti diffondendo a macchia d'olio su tutto il territorio nazionale anche nella metalmeccanica, tra i braccianti schiavi della filiera agro-alimentare italiana, nei comparti della ceramica e della carne.
L'arresto del compagno Aldo rappresenta quindi il tentativo di alzare il tiro dell'intero dispositivo repressivo e giudiziario messo in atto sino ad oggi …

Scuola 0-6 anni....arrivano i voucher

Che il Governo Gentiloni stia proseguendo sulla strada intrapresa dal segretario Pd Renzi è risaputo

Nel decreto sulla “Scuola 0-6 anni” c'è la possibilità che le aziende offrano un voucher di 150 euro esentasse

Un bonus che sicuramente sostituirà parte del salario accessorio e rappresenta uno dei pilastri su cui si sorregge il welfare aziendale, ovviamente sulle ceneri della contrattazione.
Il voucher per la scuola o-6 anni rientra nel welfare aziendale, poi abbiamo il «Buono nido» e potrà essere erogato da aziende pubbliche e private ai loro dipendenti
Poi avremo il bonus palestra e chissà quale altra diavoleria, del resto al comune di Firenze la proposta shock due anni fa fu proprio quella di porre fine ai contratti sul salario accessorio sostituendoli con dei bonus

Dubitiamo fortemente che questo bonus serva per favorire la conciliazione vita-lavoro,al contrario siamo certi che avere nidi pubblici con orari adeguati (non quelli attuali che lasciano fuori una parte importan…

La democrazia sindacale esiste ancora negli enti locali?

A seguire una storia denunciata dai delegati cobas e dai delegati e lavoratori indipendenti al Comune di Pisa, una storia comune a tanti altri enti locali, una storia di sindacati subalterni , di delegati assenti e di amministratori che al pari degli uffici non rispondono mai ai quesiti dei delegati piu' scomodi

Ma la nostra tenacia sarà piu' forte e riusciremo a rompere il muro del silenzio. I muri sono fatti per essere superati e abbattuti, soprattutto se a costruirli sono amministratori e sindacalisti compiacenti

Si è tenuta Mercoledi’ 25 Gennaio la delegazione trattante sulla contrattazione decentrata 2017. La segretaria generale ha aperto
l’incontro asserendo che la priorità per l’Amministrazione è la firma del decentrato, entro febbraio 2017, rinviando a dopo la discussione sulle altre questioni, in primis il regolamento sugli incentivi dell’avvocatura, la gradazione (non i criteri come sarebbe giusto)delle Posizioni organizzative per finire sulle specifiche responsabil…

Emergenze, protezione civile, piccole opere mai realizzate.Come ti abbandono il territorio italiano

Solo oggi, dopo terremoti, alluvioni, inondazioni e devastazioni, con oltre 10 mila cittadini per giorni senza luce, distruzione di interi villaggi e decine di morti, il Governo prende atto della esistenza della memergenza per anni sottovalutata: la manutenzione del territorio e la sua messa in sicurezza.

Sicuramente la storia non è maestra di vita, dagli eventi sismici degli ultimi anni e dalle "ricostruzioni" abbiamo imparato ben poco, la nostra classe politica naviga a vista, disabituata a cogliere problemi e criticità, per questo solo all'indomani della strage in un albergo, che non avrebbe dovuto essere costruito ove invece si trovava, all'indomani di un allarme mai raccolto e sottovalutato, a palazzo Chigi si torna a parlare della legge delega per la riforma della Protezione civile.

Dire che la macchina della protezione civile non funziona vuol dire rendere atto che senza vigili del fuoco e volontari le zone colpite dal sisma sarebbero in una situazione ancora…

Partecipate: arrivano i tagli?

Non abbiamo ancora capito cosa succederà alle partecipate pubbliche, quante chiuderanno e in che tempi

Una ridda di voci si susseguono da tempo, le note di stampa sono propedeutiche per costruire un clima favorevole ai tagli dei posti di lavoro

Il ruolo delle Regioni e degli enti locali è ancora una volta al ribasso , le proposte compatibili con i decreti Madia

La sentenza 251/2016 della Corte costituzionale impone al Governo di trovare un accordo con gli enti locali non solo sulla legge relativa alle partecipate ma anche sulla nomina dei direttori sanitari.

La querelle è di non poco conto e non si puo' ridurre ai criteri di scelta dei vertici delle aziende sanitarie, sono in ballo migliaia di posti di lavoro e il ragionamento sulle partecipate non puo' dipendere dal fatturato aziendale che per il Governo dovrebbe essere piuttosto alto per avere la certezza di eliminarne sul nascere un numero elevato

Silenzio dei sindacati che ovviamente tacciono nella speranza che gli enti …

La falsa accusa di Trump a Obama

La falsa accusa di Trump a Obama

Manlio Dinucci

Di fronte all’accusa del neoeletto presidente Trump all’amministrazione Obama, perché avrebbe ottenuto poco o niente dagli alleati in cambio della «difesa» che gli Stati uniti assicurano loro, è sceso in campo il New York Times.  Ha pubblicato il 16 gennaio una documentazione, basata su dati ufficiali, per dimostrare quanto abbia fatto l’amministrazione Obama per «difendere gli interessi Usa all’estero».

Sono stati stipulati con oltre 30 paesi trattati che «contribuiscono a portare stabilità nelle regioni economicamente e politicamente più importanti per gli Stati uniti». A tal fine gli Usa hanno permanentemente dislocati oltremare più di 210 mila militari, soprattutto in zone di «conflitto attivo».

In Europa mantengono circa 80 mila militari, più la Sesta Flotta di stanza in Italia, per «difendere gli alleati Nato» e quale «deterrente contro la Russia». In cambio hanno ottenuto l’impegno degli alleati Nato di «difendere gli Stati un…

La consulenza al Comune di Pisa per la comunicazione.....

Continuano le consulenze esterne al comune di Pisa

Con atto n. 1358613 del 1\12\2016, proponente la direzione servizi istituzionali e partecipazione, viene assegnata ad una ditta esterna la gestione della comunicazione strategica, oltre 23 mila euro per pochi mesi di lavoro

Non bastava la consulenza sulla riorganizzazione dei servizi comunali, che porterà alla probabile privatizzazione di alcuni servizi, ora arriva anche la comunicazione strategica nonostante il Comune di Pisa abbia già un suo ufficio stampa con collaboratori fissi, occasionali e stagisti.

Ancora una volta un doppione, una consulenza esterna questa volta che va verso una azienda specializzata nelle campagne elettorali

Per saperne di piu' basta cercare su internet:

http://www.gamemanagers.it/staff.html

Ci si affida a una ditta che ha curato la campagna elettorale di numerosi politici e sindaci e la spesa rientra tra i servizi per comunicazione e pubblicità a supporto della Giunta, anche se nell'atto si parla…

IN RICORDO DI BRUNO AMOROSO

Bruno Amoroso: scompare un grande economista e un raffinato intellettuale.
di
Andrea Vento - Gruppo Insegnanti di Geografia Autorganizzati


L'insigne economista  e saggista Bruno Amoroso ci ha lasciato venerdì 20 gennaio all'età di 81 anni.
Il professor Amoroso è stato docente all’International University di Hanoi, in Vietnam e Visiting Professor in vari atenei, tra cui l’Università della Calabria, la Sapienza di Roma, l’Atilim Universitesi di Ankara e l’Università di Bari. Ha ricoperto la carica di Presidente del Centro Studi "Federico Caffè" dell’Università di Roskilde da lui stesso fondato nella stessa facoltà danese in cui ha insegnato dal 1972 al 2007, ricoprendone anche incarico di direttore. Fra i vari ruoli ricordiamo quello di decano della Facoltà di Mondianity all’Università del Bene comune (Bruxelles-Roskilde-Roma), fondata da Riccardo Petrella.
Un curriculum professionale di altissimo profilo e un'ampia e qualificata bibliografia che tuttavia non osc…

Nè protezionisti, nè liberisti ma per l'economia comune

Ad un tratto la grande America, quella che aveva inventato la globalizzazione per permettere alle proprie imprese di conquistare il mondo, ha scoperto che la concorrenza globale non è poi così conveniente e vuole tornare alla politica commerciale vecchia maniera, quella che per semplicità è definita protezionista, anche se  alla prova dei fatti è un ibrido che chiede obbligo di apertura per gli altri e diritto di chiusura per sé.

L’incredibile è che il cambio di rotta è capitanato da un esponente di spicco del capitalismo americano con l’appoggio della middle class nazionale. Persone, è vero, convinte del motto “lavora-guadagna-consuma”, ma pur sempre lavoratori che hanno pagato lo scotto della concorrenza con i colleghi cinesi e messicani, sotto forma di disoccupazione e di riduzione salariale.

Ma il guaio è che di fronte al tradimento, invece di rispolverare il senso di classe e formare un fronte   universale a difesa di salari e diritti, hanno preferito la scorciatoia nazionalista…

Appalti tra disinteresse del pubblico e prospettive di miseria sociale

Il disinteresse  verso le lavoratrici degli appalti....qualche riflessione

Tagli alle pulizie negli ospedali e nelle scuole si susseguono da anni, stesso discorso vale per altri edifici pubblici

Gli appalti sono al ribasso o, quando confermano le medesime cifre, prevedono capitolati piu' articolati che alla fine determinano carichi di lavoro maggiori per un numero insufficiente di addetti\e.

Capita  che l'adeguamento dei prezzi nei capitolati sia previsto  e ben specificato mentre non viene neppure considerato il rinnovo dei contratti nazionali adeguandovi i salari.

Parliamo di contratti part time spesso a poche ore.

La soglia delle 3 ore giornaliere e delle 18 settimanali dovrebbe essere invalicabile o almeno lo era fino a una quindicina di anni fa nel caso di applicazione del ccnl multiservizi.

Ci risulta che tra le sporzionatrici delle mense scolastiche  di tanti comuni gli orari siano inferiori a questa soglia, lo stesso vale per le addette delle pulizie di innumerevoli…

La inesorabile crisi del lavoro pubblico fotografa dalla Ragioneria Generale

Pubblicati i rapporti della Ragioneria Generale (http://www.rgs.mef.gov.it/VERSIONE-I/e-GOVERNME1/SICO/Conto-annu/2015/Inevidenza/), dati impietosi sui quali aprire una riflessione.

Chi parla oggi della necessità di ridurre il numero della forza lavoro nella Pa lo fa solo per rispondere ai dettami della Troika occultando i dati che dimostrano come questi tagli ci siano già stati e hanno messo a serio rischio la erogazione di innumerevoli servizi

Personale con rapporto di lavoro a tempo indeterminato nel 2007 era pari a 3.429.266 unità che nel 2015 diventano 3.257.014. In 8 anni si sono persi 170 mila posti di lavoro a tempo indeterminato

Allo stesso tempo cresce di quasi 30 mila unità il personale a tempo indeterminato con contratto part time (la riduzione delle ore e della retribuzione è spesso determinata dalla necessità di accudire figli e familiari anziani visti i costi delle strutture pubbliche semi privatizzate e le lunghe liste di attesa)

In percentuale abbiamo un calo del 5% …

Solidarietà ai lavoratori dei noleggi dell'aeroporto di Pisa

delegati e lavoratori indipendenti esprimono la loro solidarietà ai lavoratori dei noleggi due dei quali, oggi, sono stati investiti da un automobilista che ha forzato il pacifico blocco organizzato per chiedere la assunzione dei lavoratori part time

Augurio di pronta guarigione ai due operai

4 milioni e 800 mila passeggeri a Pisa, un colossale giro di affari all'ombra del quale centinaia sono i lavoratori in appalto e subappalto con innumerevoli contratti precari e part time

Affari, aumento del fatturato stridono con la precarietà dilagante

Non pensiamo che 4 contratti a tempo indeterminato, magari part time , siano una spesa insostenibile e tale da pregiudicare un accordo,

Inaccettabile che dei lavoratori per vedere confermati i contratti a tempo determinato nel cambio di appalto dei noleggi debbano rischiare la loro stessa vita attuando forme di lotta necessarie ad attirare attenzione mediatica

Il silenzio dei vertici della Corporation e del Sindaco sono inquietanti come anche…

Alto o basso gradimento per i Sindaci?

Qualche giorno fa il quotidiano SOLE 24ORE ha pubblicato la lista dei Sindaci più graditi. Pisa è 30° posto come indice di gradimento del primo cittadino.

La Giunta Filippeschi ha osannato solo il risultato del primo cittadino ignorando però altre classifiche.....per esempio quelle sempre del SOLE 24ORE che possono essere viste ai seguenti siti.


http://www.infodata.ilsole24ore.com/2016/10/03/18162/

Il link in questione mostra la classifica sulla base di alcuni reati predatori. Pisa registra un sensibile aumento di molti reati predatori.

Il secondo link indica la qualità della vita. Pisa scende

http://www.ilsole24ore.com/speciali/qvita_2016_dati/home.shtml

Le motivazioni che hanno determinato il buon risultato del primo cittadino aiuta a migliorare l'immagina della città?

Il gradimento del Filippeshi non viene invece confuso con una qualità della vita deteriorata che ha portato negli ultimi 20 anni molti cittadini a trasferirsi nei comuni limitrofi?

Se la popolazione di Pisa per…