Post

Visualizzazione dei post da 2019

Recensione del romanzo ecologista "Il guardiano"

Immagine

NON SI GIOCA SULLA SALUTE DEI CITTADINI

Immagine

COMUNE DI PISA

Immagine

Un bando sbagliato, parliamo dell'affidamento a vigilantes della sorveglianza armata degli edifici comunali

Sul ritiro del bando
Vigilantes privati a Pisa: il Comune revoca il bando in autotutela

Un bando per "l'affidamento del servizio di vigilanza armata per immobili di proprietà comunale".“


Potrebbe interessarti: http://www.pisatoday.it/cronaca/vigilantes-privati-pisa-bando-revocato.html
Seguici su Facebook: http://www.facebook.com/pages/PisaToday/1633076903987
nato male e finito ancora peggio. Noi ne vorremmo il ritiro definitivo, Non abbiamo bisogno di militarizzare la città, è assurdo  il solo pensiero di delegare alla vigilanza privata servizi per altro di competenza della pm e delle forze di polizia. Le normative sono chiare e parlano solo di sorveglianza degli edifici di proprietà comunale. Se pensiamo all'emergenza abitativa siamo basiti al pensiero di immobili lasciati per anni nell'incuria e ancora oggi sfitti quando potrebbero essere utilizzati a basso costo per offrire risposte a chi è senza casa.

Con i soldi  dell'incarico alla ditta di vigil…

COSA SUCCEDE AL COMUNE DI PISA?

Immagine

(Piccolo) Elogio del politico

Riceviamo e pubblichiamo una analisi di Tiziano Tussi sulla fase politica che sta vivendo il paese.
In questi giorni di metà settembre di surprise (sorprese), suffering (sofferenza), misundestanding (incomprensioni-non capisco), occorre invece rilevare più realisticamente la superiore capacità del politico: parlo di Matteo Renzi. Le sue ultime mosse: governo con chi lo aveva sempre svillaneggiato; pressioni a largo raggio per fare capire che era l’unica cosa da fare per poter mettere all’angolo Salvini e Meloni, Berlusconi già c’è, nell’angolo; avere portato a buon fine un governo che neppure il più retorico dei nostri politici vedeva, senza nulla chiedere per sé stesso; avere effettuato, subito dopo la definizione perfetta dello stesso, la nomina dei sottosegretari e vice ministri, una scissione che era nell’aria da tempo, ma sempre rimandata, tali mosse fanno di lui l’unico politico machiavellico presente sullo scenario nazionale. Gli altri sono ben poca cosa. O appaiono dei buoni p…

I nefasti effetti dell'accordo sulla rappresentanza

Domani sarà il grande giorno, si fa per dire ovvio, in cui verrà firmata tra Inps, Confindustria e Cgil Cisl Uil la  nuova Convenzione che andrà a misurare la rappresentanza sindacale. Il primo atto del  Ministero del Lavoro, Nunzia Catalfo, sarà quello di dare piena attuazione all'accordo del 10 gennaio  2014, quello che esclude dalla partecipazione alle Rsu nel privato (ma presto anche nel Pubblico Impiego?) i sindacati non firmatari. Non lasciamoci ingannare dal fatto che la rappresentanza sarà misurata attraverso un mix tra deleghe sindacali e voti in Rsu stabilendo la soglia  di sbarramento del 5%  al fine di accedere ai tavoli negoziali.

 L'accordo del Gennaio 2014 aveva ben altri scopi, citiamone una parte esemplificativa

I contratti collettivi nazionali di lavoro sottoscritti formalmente dalle Organizzazioni Sindacali che rappresentino almeno il 50% +1 della rappresentanza, previa consultazione certificata delle lavoratrici e dei lavoratori, a maggioranza semplice

Piaggio : quello che manca è la vertenza generale che coinvolga anche gli appalti

A seguire il comunicato stampa del Sindacato generale di base

La solidarietà? E' il diritto al lavoro


Da anni il Sindacato Generale di Base sostiene che con lo spezzatino delle vertenze  non sarà possibile difendere i posti di lavoro in Piaggio e nel territorio.

Come sgb siamo solidali con i 50 operai/eche lottano per il proprio diritto al lavoro, ma come abbiamo più volte detto agli operai/edelle varie ditte e cooperative dell'indotto, e per ultimo agli operai/e della TMT, l'occupazione in Valdera non si tutela senza costruire una vertenza unitaria territoriale.
Una vertenza unitaria di autodifesa, la devono volere anzitutto gli operai/e,perché a logica del "si salvi chi può" non ha mai funzionato. Una vera lotta per il diritto al lavoro che coinvolga tutti, istituzioni comprese e abbia come elementi centrali la riduzione dell'orario a parità di salario e lo stop alle delocalizzazione produttive.

Questa non sarebbe una vertenza rivoluzionaria di esproprio opera…

Reddito di cittadinanza:ecco i veri numeri

Circa 84o mila famiglie beneficiano del reddito di cittadinanza, pari a 2,2 milioni di persone coinvolte, e ricevono in media un sostegno di 518 euro al mese.
Poi ci sono altre 130 mila, o poco piu', che beneficiano della pensione di cittadinanza pari a 208 euro al mese.
I  dati sono ufficiali ed emergono dal rapporto Inps che parlano di oltre 500 mila domande non accolte. I percettori al 60 per cento sono al Sud , il 24 per cento al Nord e il 15,3 per cento nel centro Italia.
Il 21% dei beneficiari riceve ogni meno una cifra irrisoria inferiore ai 200 euro , molte sono le famiglie che hanno minori e disabili per la cura dei quali certi importi sono ben poca cosa 
Piu' che reddito di cittadinanza avremmo bisogno di un welfare funzionante, di lavori socialmente utili non inferiori ai 900 euro e di un reddito di dignità

Abbandono scolastico: una voragine che nessuno vuol combattere

Crescono le disuguaglianze sociale e allo stesso tempo anche le differenze di istruzioni tra le varie regioni del paese, ancor piu' aumenteranno con l'autonomia differenziata se dovesse passare il disegno del Pd e del mov 5 Stelle.

Dal 2004 ad oggi gli abbandoni scolastici tra i 14 ei 24 anni sono sicuramente diminuiti ma la percentuale, attorno al 15%, continua ad essere tra le piu' alte dei paesi capitalistici dominanti.

Se prima erano le zone rurali maggiormente interessati ora sono invece le aree metropolitane sempre piu' dominate da emarginazione, miseria e ignoranza. La maglia nera spetta alle città del Sud che poi sono quelle dove ci sono meno teatri e biblioteche, dove l'offerta educativa (basterebbe vedere gli asili nido e la percentuale degli iscritti) è piu' carente.

Manca in molte aree del paese quell'insieme di servizi che le scuole dovrebbero fornire ossia la prescuola, il dopo scuola e l'apertura delle scuole nel pomeriggio, servizi che n…

Sanità: diminuiscono le cure ma aumentano i costi

E' stato pubblicato su quotidiano sanità l'ultimo rapporto sulla spesa sanitaria che continua a crescere nonostante la diminuzione delle prestazioni sanitarie e le difficoltà ad accedere a cure necessarie se non in tempi decisamente troppo lunghi. Consigliamo la lettura del rapporto ma qualche elemento di riflessione è bene svilupparlo fin da ora.

Nel 2018 la spesa sanitaria è arrivata a 116 miliardi di euro, cresce non solo la spesa sanitaria ma anche il disavanzo delle Regioni  conseguenza del minor gettito di soldi da parte dello Stato. Aumenta la spesa sanitaria privata che in taluni casi si è dimostrata piu' efficiente e anche economica.

Visto che gli stipendi sono aumentati in maniera irrisoria in virtu' dell'ultimo contratto nazionale, ad accrescere la spesa concorrono altre voci come  la farmaceutica ospedaliera e gli acquisti di beni e servizi. Questi e molti altri dati sono reperibili proprio nel Rapporto della Ragioneria dello Stato sul Monitoraggio d…

Non esistono sindacati e lavoratori di serie B. Piena dignità per i lavoratori degli appalti aeroportuali

A seguito degli ultimi comunicati stampa, cgil e cisl hanno attaccato sgb dopo un comunicato audio del nostro delegato ai lavoratori, comunicato nel quale si accusavano i sindacati di avere partecipato ad una riunione clandestina. Ma questa riunione, e ne va preso atto, non era clandestina perchè a convocarla era Toscana aeroporti alla presenza di Consulta Spa. Una riunione che volutamente ecludeva dalla discussione sull'handling i sindacati e i lavoratori degli appalti. Due pesi e due misure insostenibili. Ancora una volta sono proprio i lavoratori degli appalti, l'anello piu' debole della catena delle liberalizzazioni\privatizzazioni,  ad essere maggiormente a rischio. Da qui la rabbia di sgb che fa chiarezza su questo incontro e nella chiarezza non dimentica che per difendere i posti di lavoro e i contratti in essere serve comunque l'unità dei lavoratori e dei sindacati

A seguire il comunicato sgb

Non esistono sindacati e lavoratori di serie B Al Sindacato Generale di …

Un appalto comunale da cambiare profondamente: la gestione del servizio asilo nido esternalizzato.

Immagine

Dietro gli incendi in Brasile: carte false per rubare le terre

Immagine

Salvador Allende, settembre Ricordi sparsi 11 (settembre 1973): un rivoluzionario per il XXI secolo

Immagine

Perchè il nostro lavoro viene ogni giorno svalorizzato...

Intervista a un delegato sindacale degli enti locali.

Cosa significa lavorare in un Comune oggi?

Bella domanda ma difficile la risposta, in 20 anni molto è cambiato, innanzitutto i numeri dei dipendenti: tra esternalizzazioni, trasferimento di funzioni e dipendenti ad aziende in house, blocco del turn over abbiamo perso per strada migliaia di lavoratori. Rispetto a 20 anni fa ci sono meno ruoli esecutivi, la fascia b, ex 4 e 5 livelli, ha subito un forte ridimensionamento a favore dei c e dei d, anzi in molti Enti ormai si assumono solo livelli alti pensando a Comuni con funzioni di controllo per destinare invece i ruoli esecutivi alla esternalizzazione. Oggi si lavora senza dubbio piu' di anni fa, sono aumentati i carichi di lavoro, le responsabilità individuali e di gruppo, il peso della performance determina divisioni tra la forza lavoro per conquistare poi quel salario che spetterebbe a tutti\e per diritto ma che invece nel corso degli anni è stato soggetto a valutazione e diff…

Rotazioni e mobilità interne alla Polizia Locale: di cosa stiamo parlando?

Rotazioni e mobilità interne alla Pm: di cosa stiamo parlando? Sta girando una voce sulla riorganizzazione della Polizia Locale di Pisa. Ad oggi nulla è dato sapere perchè le relazioni sindacali sono ridotte ai minimi termini, i sindacati sono messi a conoscenza a fatti compiuti di processi, assunzioni e mobilità che invece dovrebbero acquisire in anticipo giusto per dare un contributo reale alla discussione. Un leit motive storico è quello legato alla rotazione di ispettori e agenti Pm, noi non siamo pregiudizialmente contrari, vorremmo solo che questi processi avvenissero con criteri condivisi e per portare benefici al nostro lavoro perchè le rotazioni  dovrebbero avvenire secondo una logica razionale, con criteri trasparenti e ben noti. Che poi le rotazioni non ci siano state per anni e arrivino in prossimità della pensione di alcuni colleghi è alquanto paradossale, le mobilità interne dovrebbero poi essere precedute da percorsi formativi, da opportunità di carriera e di crescita p…

Handling areoportuale: posti di lavoro a rischio?

Posti di lavoro a rischio nell'appalto Handling?
Nelle settimane scorse un appello di Sgb e Usb ( sindacati di base presenti nei due scali areoportuali) lanciava un grido di allarme sulla prossima gara di appalto relativa all'handling, carico, scarico e pulizia dei vettori. Il nostro appello veniva raccolto dalla stampa e anche da consiglieri comunali e Regionali che avevano percepito la necessità di evitare l'ennesimo spezzatino tra appalti con il reale rischio di perdere posti e ore di lavoro. Sempre in estate tutte le organizzazioni sindacali chiedevano un incontro con Toscana areoporti e Toscana areoporti handling sui contenuti dell'appalto e sulla necessità diinserire clausole sociali prevedendo non solo la generica applicazione dell'art 4 del contratto nazionale multiservizi ma garanzie reali comel'obbligo, per qualunque sia l'azienda vincitrice del futuro appalto, di attingere dalla forza lavoro oggi operante nei due scali. Il rischio è che una ditta…

Il primato italiano delle morti sul lavoro

Altri quattro morti sul lavoro, 4 morti ad Arena Po, 4 agricoltori uccisi dalle esalazioni dei biogas nelle vasche di raccolta dei liquami.  Dall'inizio dell'anno ad oggi sono oltre 1000 i morti sul lavoro se includiamo quelli sulle strade ed in itinere, una scia nera che aumenta anno dopo anno e  alla quale si aggiungono gli infortuni con danni permanenti, le malattie professionali. Il 2019 rischia di essere l'anno con il triste primato delle morti e degli infortuni sul lavoro, già nei primi sei mesi si sono registrati aumenti sensibili stando solo ai dati ufficiali Inail.

Ma tra i settori piu' a rischio c'è proprio il settore dell'agricoltura, o meglio la filiera produttiva e distributiva attorno all'agricoltura.

Ogni anno ci raccontiamo sempre le stesse cose, dal numero degli ispettori inadeguato a causa dei tagli persistenti al sistema di controllo, alla piaga del lavoro nero che occulta sovente infortuni sul lavoro visto che non possono essere denunci…

scuola e sanita: i conti di Conte non tornano

I conti di Conte non tornano La nostra insistenza sull'istruzione è dettata dalla giusta importanza accordata all'argomento, non siamo polemisti per partito preso ma da sempre siamo soliti accompagnare posizioni radicali con letture oggettive della realtà fornendo dati e statistiche reperibili per altro on line. Se si va promettendo asili nido per tutti e stipendi europei per gli insegnanti è bene dimostrare che gran parte delle Regioni italiane sono ben lontane dai minimi livelli europei quanto ai servizi della prima infanzia . Ma i dati non ammettono scuse se diciamo che l’Italia dell’istruzione spende poco e male le sue risorse ci aspettiamo che la prossima Legge finanziaria stabilisca non solo investimenti reali ma anche le risorse per accordare aumenti reali ai lavoratori pubblici. E' questione di settimane, poi ci accorgeremo del bluff In questi giorni è stato pubblicato il rapporto annuale Education at a glance 2019, a cura dell'Ocse…

Nidi gratis e scuola di qualità? Non prendiamoci per il culo

Un nuovo patto con l'Europa, asili nido gratuti e per tutti\e, scuola di qualità, infrastrutture e investimenti nella ricerca, non passa giorno in cui il presidente del Consiglio passi inosservato annunciando grandi obiettivi da perseguire con il Governo da lui presieduto.

Ma andando oltre le enunciazioni e i titoli dei giornali, la realtà assume connati ben diversi, ad esempio sugli asili Nido.

Partiamo da un dato di fatto, ossia quanto indicano i percorsi educativi nella età prescolare sui futuri risultati scolastici, dato di fatto acquisito dalla letteratura scientifica e dalle ricerche sul campo ma ignoto ai politici che negli ultimi 25 anni hanno di fatto impedito il potenziamento di nidi e materne. Nel corso degli anni i nidi comunali sono stati in buona parte esternalizzati, gli appalti sono sempre al ribasso e premiano l'offerta economica piu' vantaggiosa, la povertà educativa è ben nota come la presenza dei nidi per lo piu' nelle regioni del centro Nord. Quand…

LA TERZA ESPANSIONE DELLO ZAPATISMO

Immagine

La scuola dimenticata...

"Non smantelleremo la Buona scuola" , parola del Ministro Fioramonti che annuncia di superarne alcune criticità salvaguardandone l'impianto. Parole pesanti quelle di un Ministro chiamato a fare i conti con una autentica emergenza educativa tra scuole che cadono letteralmente a pezzi, programmi da rivedere, un numero spropositato di insegnanti precari in rapporto al numero totale dei docenti.

Ma la lista dei problemi sarebbe sterminata se considerassimo gli alunni diversamente abili spesso senza la dovuta assistenza, il numero degli alunni per classe che nel Sud è decisamente piu' alto (le famosi classi pollaio), la formazione carente se non inesistente in certi contesti, la famosa informatica di cui si è persa traccia con assai poche classi multimediali e laboratori di lingua, le palestre che mancano costringendo gli alunni a spostamenti continui per l'ora di educazione fisica.

Una recente indagine ha appurato che nelle scuole italiane l'ebook è quasi sconosc…

La preoccupazione della rsu Comune di Pisa per la gara di appalto delle pulizie nei palazzi comunali

Siamo decisamente preoccupati non solo per le lavoratrici delle ditte ma anche per le pulizie nei nostri posti di lavoro.

Il nuovo appalto delle pulizie al Comune di Pisa è iniziato con le ditte aggiudicatrici che hanno presentato tagli di ore, dei contributi previdenziali per i propri dipendenti. Questi tagli sono stati sospesi per il mesedi Settembre, 30 giorni nei quali deve essere fatto tutto il possibile per scongiurare perdite salariali e al fine di garantire servizi di qualità.
Nelle riunioni intervenute tra Sindacati e ditte aggiudicatrici, quest’ultime hanno giustificato i tagli effettuati con la riduzione dei servizi appaltati dal Comune, se cosi' dovesse essere si pregiudicherebbe il decoro, l’igiene e la pulizia dei posti di lavoro ove operano quasi 700 lavoratori\trici ma nei quali transitano migliaia di cittadini.
Come RSU siamo molto preoccupati, ci sembra evidente che l'Ente pubblico debba intervenire per chiarire innanzitutto l'entità delle riduz…

MININOTIOZIARIO: AMERICA LATINA DAL BASSO

Immagine

Al Presidente del Consiglio Incaricato Giuseppe CONTE e all’attenzione di tutte le forze politiche

Immagine

Geofor: un accordo con luci e ombre

Pochi giorni fa si è tenuto un dibattito alla festa de l'Unità con i vertici della Geofor (azienda che si occupa della gestione dei rifiuti) che hanno promesso di corrispondere a tutti i lavoratori del settore uguale contratto nazionale.

Nei mesi scorsi si sono tenuti numerosi scioperi proclamati in buona parte da Usb, per rivendicare a tutti i lavoratori e le lavoratrici del settore igiene ambientale uguale salario e uguali contratti a fronte di una situazione caotica con innumerevoli ccnl applicati a seconda del datore di lavoro e con differenze salariali notevoli dentro una forza lavoro che opera spesso fianco a fianco.

A distanza di pochi giorni dal dibattito alla Festa un accordo è stato siglato tra Geofor e Cgil Cisl Uil.

Senza polemica vorremmo entrare nel merito di questa intesa con alcune osservazioni:

l'intesa parte dalla condivisione di alcuni obiettivi ragionevoli e condivisibili ma ci sembra francamente fin troppo poco prefiggersi degli obiettivi senza individuare …

Non ci siano aggravi di spese per le aziende: ecco l'imperativo categorico del Governo Conte bis

Si sono accapigliati per mesi sul salario minimo, ora troveranno un accordo?

La questione è stata gonfiata e travolta, si tratterebbe solo di prevedere una paga oraria minima sotto la quale non scendere, non si tratta allora di legittimare i sindacati firmatari di contratto e il loro monopolio ma stabilire il principio, erga omnes cioe' valido per tutti\e, che qualunque sia il contratto e la tipologia del lavoro, non si puo' essere pagati meno di una certa cifra.

Poi si potrà aprire una disputa sull'ammontare della cifra ma si tratta di evitare che associazioni sindacali di comodo sottoscrivano accordi e contratti con paghe da fame, si tratta di stabilire la dignità del lavoro a prescindere dalla mansione ricoperta.

Questo sussulto di dignità arriva per altro in grande ritardo in un paese dove tra lavoro nero e contratti pirata abbiamo milioni di lavoratori e lavoratrici con paghe da fame, poi potremmo aprire un altro ragionamento sulla proliferazione di tanti contratti na…

Ultime dall'appalto delle pulizie al Comune di Pisa

I sindacati ( Sgb e Cgil ) si sono incontrati venerdi' scorso con una delle due ditte facenti parti dell'Ati (associazione temporanea di impresa che si è aggiudicata l'appalto delle pulizie nei locali comunali di Pisa) visto che con l'altra c'era già stato un confronto a fine agosto. Ad oggi le due aziende hanno bloccato, ma attenzione solo per un mese, i tagli di ore al personale a seguito del nuovo Appalto.

In questo mese, le due aziende faranno una seria ricognizione di tutti i servizi richiesti, ordinari e straordinari, delle metroquadrature (confrontare quelle del Comune con i rilevamenti delle due aziende), dei turni di lavoro.

Da parte nostra invece abbiamo ottenuto, previa conferma, un incontro con il Sindaco, per la fine della prossima settimana e sollecitata l' audizione nella Commissioni consiliare incaricata di discutere dell'appalto. Abbiamo anche sollecitato, da giorni (!!!), la Rsu a prendere posizione su questo appalto perchè i dipendenti co…

CQC : non sia a carico dei lavoratori ma degli Enti locali

Sindacato generale di base Comune Pisa
A nostro avviso il Comune dovrebbe prendersi l'onere di curare, anche dal punto di vista economico, quello che, in corso di rapporto lavorativo, appare come un indispensabile aggiornamento del dipendente (secondo la normativa dell'UE non a caso la carta di qualificazione del conducente si ottiene a seguito di formazione periodica atta a conferire ai conducenti “ livelli di conoscenze e di attitudini pratiche necessarie per guidare in sicurezza i veicoli della relativa categoria di patenti”).
Alleghiamo un link recente del Comune di Trapani nel quale si prevede il costo a carico dell'Ente territoriale (invero si tratta di interpello per la variazione di profilo professionale).
https://www.comune.trapani.it/informazioni/atto-di-interpello-rivolto-al-personale-in-servizio-presso-questo-ente-inquadrato-nella-categoria-giuridicab-3-in-possesso-di-patente-di-cat-d/

In ogni caso permangono le deliberazioni delle…

Publiacqua ritiri il licenziamento

appello per la  delegata Rsu di Usb licenziata da Publiacqua

In piena estate, Dania è stata licenziata per un post du Fb, non è la prima e non sarà l'ultima lavoratrice colpita per avere espresso pubblicamente, sulla stampa o sui social, un'opinione di critica all'operato aziendale.

Ormai numerose aziende, invece di favorire condizioni di lavoro migliore o investire in ricerca, salute e sicurezza, hanno costruito veri e propri sistemi di controllo dei loro dipendenti, in servizio e non, sistemi repressivi con largo impiego di risorse e soldi che andrebbero spesi invece per ben altri fini.

La critica pubblica di un delegato sindacale potrà anche essere aspra e senza giri di parole ma non puo' e non deve essere utilizzata per colpire il lavoratore facendo venire meno quel rapporto di correttezza  e buona fede che non scaturisce dal ruolo sindacale ricoperto.

Conosciamo delegati e lavoratori particolarmente duri nei confronti dei loro datori di lavoro ma allo…

I delegati sindacali non si toccano. Solidarietà a Massimo Cappellini

La Piaggio ci riprova e ancora una volta tenta di colpire Massimo Cappellini. Tutto scaturisce dalla discussione avvenuta tra il delegato Rsu della minoranza Fiom con il responsabile della 2R in materia di permessi, permessi che la Piaggio ormai autorizza con il contagocce soprattutto nei mesi di massima produzione, quei mesi nei quali i ritmi di lavoro diventano insopportabili in virtu' dei pochi operai rimasti e delle temperature insopportabili.

Chiunque sia stato in fabbrica sa bene che usufruire di  alcuni permessi (previsti per altro dal contratto) consente il recupero psico fisico indispensabile per gli operai soprattutto nei periodi di intensa produzione, l'errore sta proprio nel non far valere questi diritti o peggio ancora tacere rinunciando a tutelare i lavoratori.

Che poi una semplice discussione tra un sindacalista e il responsabile di un'officina venga utilizzata  per aprire l'ennesimo procedimento disciplinare a car…

SETTEMBRE RICORDI SPARSI di Rodrigo Rivas

Immagine

COMUNE DI PISA - riduzione dei servizi e delle ore al personale delle pulizie

Immagine

8 SETTEMBRE

Immagine

Appalti: quando la legalità non è accompagnata dalla giustizia sociale

Da troppi anni assistiamo a gare di appalto al ribasso, avviene nel rispetto della cosiddetta legalità, quella legalità che tuttavia si ripercuote negativamente sui salari di lavoratrici, spesso part time, che subiscono riduzioni contrattuali e perdite economiche.,
E' cosa risaputa che nelle offerte di gara si possa valutare l'offerta tecnica e quella economica non premiando necessariamente il massimo ribasso ma allo stesso tempo per aggiudicarsi una gara l'offerta economica deve subire una forte contrazione che poi determina automaticamente perdita di ore, di posti di lavoro e minori servizi. Siamo sempre piu' stanchi e contrariati dal fatto che ci venga raccontato di enti pubblici costretti ad aggiudicare appalti al ribasso, il ribasso non sarà massimo ma sicuramente cospicuo e a farne le spese sono le lavoratrici degli appalti e quanti avranno meno servizi, ossia i cittadini e i lavoratori degli enti pubblici.
Emblematiche le …

richiesta urgente del sindacato generale di base alla ditta Miorelli service spac

Immagine
Buongiorno,  premesso che la scrivente organizzazione sindacale Sgb , venuta a conoscenza di una lettera inviata alla Filcams in data 30 Agosto, esprime il proprio disappunto per non avere ricevuto analoga informativa, soprattutto a seguito della comunicazione dello stato di agitazione, a Voi fatta pervenire tramite posta elettronica e, riscontrato che, nei contenuti della lettera di cui sopra, non si evincono fatti ineludibili, quali la sospensione dei tagli orari, anche solo per un mese, come invece è stato deciso da Euro& Promos, con lo scopo di trovare le soluzioni necessarie a scongiurare tagli retributivi e orari, Si richiede pertanto alla ditta Miorelli  di sospendere i tagli del monte ore e di convocare urgentemente tutte le organizzazioni sindacali. In caso contrario, nonostante le varie sollecitazioni e richieste di incontro, rivolte nei mesi scorsi alla ditta Miorelli, nella persona del sig. .....inseguito alle quali non abbiamo mai ricevuto risposta, non esiteremo a co…

Minacce e potere: pacifismo e violenza

Immagine

è iniziata la svendita dei servizi pubblici attraverso il demanio?

E' forse iniziata la svendita dei servizi pubblici attraverso il demanio?
C'è una società partecipata dal ministero Economie e finanze, la Invimit Sgr, incaricata di mettere sul mercato gli immobili pubblici e far cassa visto che mancano i soldi per far quadrare i conti e coninuare a pagare gli interessi del debito

Ma come accaduto tanti anni fa non si tratta di valorizzare gli immobili pubblici, di aumentarne il valore anche attraverso utilizzi realmente pubblici, si vuole solo vendere l'argenteria di famiglia

Esistono immobili nella frazione di Coltano sui quali è prevista anche la Tutela del Ministero delle attività culturali, questi immobili la Giunta passata voleva già venderli e oggi tornano sul mercato a un costo ridotto di oltre il 20%, una ghiotta occasione per le grandi società immobiliari visto che Coltano è nella macchia mediterranea, a 15 minuti di macchina da Pisa e dal mare, immersa nel verde e un territorio ancora vergine sul quale potrebbero piombare appet…

Stato di agitazione promosso da Sgb nell’appalto dei servizi di pulizia del comune di Pisa

La scrivente organizzazione sindacale, a seguito della notizia di tagli orari al personale facente parte dell'appalto di pulizia del comune di Pisa, proclama lo stato di agitazione. Ripetutamente abbiamo chiesto un incontro con il responsabile della ditta Miorelli che non piu' tardi di dieci giorni or sono ha dichiarato di dovere ancora effettuare una valutazione del nuovo bando di gara. Nei giorni scorsi Miorelli non è stata presente all'incontro tenutosi con l'altra azienda facente parte dell'Ati e oggi, senza alcun passaggio sindacale, ha comunicato tagli di ore e contrattuali a partire dal 1 Settembre. Crediamo del tutto sbagliato un atteggiamento siffatto e la  assenza di coordinamento con l'altra azienda che ha intanto sospeso per un mese i tagli orari mostrandosi disponibile ad un confronto. Al Comune , committente dell'appalto, chiediamo un rapido intervento sulla ditta Miorelli e vista la situazione proclamiamo lo stato di agitazione del personale  ne…

Gara delle pulizie al comune di Pisa. ultime novità

Dopo lo stato di agitazione, proclamato da Cgil e Sgb, sono arrivate le prime notizie da parte di Euro&promos, ossia che i tagli annunciati , anche nel verbale di mancato accordo, sono sospesi per il mese di Settembre e l'azienda sta studiando le soluzioni necessarie per scongiurare i tagli di ore\salario\contributi previdenziali.

Staremo a vedere gli sviluppi e siamo certi di potere offrire un contributo fattivo, per esempio quello di riconsiderare turni e carichi di lavoro di tutto il personale impegnato nell'appalto delle pulizie ossia alle dipendenze di Euro&Promos e Miorelli (che deve ancora incontrare i sindacati e pur sollecitata da oltre un mese non ha ancora risposto)

Ma si rendono necessarie alcune considerazioni sulla storia di questo appalto.

A fine primavera 2018, quando stava per subentrare la nuova Giunta, dicemmo che questo bando era stato scritto in modo discutibile e ci sarebbero stati tagli salariali, se non addirittura occupazionali. Ci fu detto che …

Anteprima del nuovo di libro di Andrea Puccio

Perché promuoviamo il nuovo libro di Andrea Puccio sulla situazione attuale di Cuba 
Prenotare il libro non è solo un atto di solidarietà verso l'autore ma sopratutto un'azione a supporto della libertà di pensiero e di stampa che trova oppositori anchei in alcuni settori, retrogradi e oscurantisti, di ciò che resta della sinistra alternativa e antagonista in Italia, ancora fermi all'adulazione acritica e al dogmatismo integralista tipico dell'era sovietica. Le analisi oggettive, il confronto scevro da pregiudizi e il libero scambio di idee costituiscono un arricchimento per il quale continueremo a batterci convintamente. Per questo e per gli interessanti contenuti del libro ci stiamo impegnando nel promuovere la conoscenza del libro affinché raggiunga un certo numero di prenotazioni per poter essere dato alla stampa e distribuito al pubblico.
Il coordinamento del giga -  Gruppo insegnanti di geografia autorganizzati