Post

Visualizzazione dei post da Novembre, 2017

Ma come si spendono i soldi dei proventi delle multe? La denuncia di Sgb e dei lavoratori scuolabus

Sindacato generale di base del Comune di Pisa si fa promotore di una denuncia pubblica a sostegno degli autisti scuolabus e dei mezzi del trasporto pubblico locale. Gli stalli destinati al parcheggio dei mezzi non sono salvaguardati, la segnaletica è carente nonostante l'art 208 del codice della strada prevedano investimenti, con i proventi delle sanzioni, per migliorare la segnaletica stradale.
Dove finiscono i soldi dei cittadini?
La nostra protesta è ripresa da pisatoday

per leggerela integralmente
http://www.pisatoday.it/cronaca/aree-fermata-scuolabus-pericolose-segnaletica-pisa.html

Torna a casa ...Fedeli!!

Sindacato generale di base sostiene la protesta di studenti e precari contro il Ministro Fedeli in  visita a Pisa

a seguire il comunicato
Torna a casa...Fedeli!! In queste ore il Governo annuncia stabilizzazioni dei precari nella Pa e assunzioni di ricercatori. Su 500 mila posti di lavoro perduti nell'ultimo decennio, a cui si aggiungeranno da qui a 3 anni altrettanti pensionamenti, le stabilizzazioni sono solo 50 mila, un quarto del numero effettivo dei precari negli enti pubblici, un numero completamente insufficiente a coprire anche le esigenze minime di organici. NON UN POSTO DI LAVORO IN PIU’ viene creato, anzi la piena applicazione delle “riforme” stanno ancora producendo tagli agli organici. Le stesse stabilizzazioni sono fatte per tagliare fuori gran parte degli aventi diritto. Dopo anni di blocco contrattuale, arrivano poche decine di euro di aumento in cambio di una crescente “instabilità” su trasferimenti, mansioni, malattia, sotto la mannaia di una valutazione fatta da di…

Precariato: la presentazione del libro, all'Alahmbra

Immagine

Dalla manovra del Governo. ....

Ovviamente non ci sbagliavamo nello scrivere che enti locali e Governo avrebbero trovato il solito accordicchio . Nel 2028 si distribuirà il 45% del fondo di solidarietà (60% nel 2019 e 85% nel 2020) rispetto al 55% previsto . Un Governo che ha  costruito la solita politica economica sui bonus individuali e sulle detassazione degli oneri alle imprese non poteva che perseverare nella politica di smantellamento del welfare e delle dinamiche salariali.
Avremo il mini-taglio del super-ticket sanitario con un fondo di 60 milioni che si dice andrà a favorire i soggetti piu' deboli, soldi del tutto insufficienti se pensiamo che il 25% degli italiani ha rinunciato ad almeno una prestazione sanitaria nel 2018. Il bonus bebé ridotto a 480 euro annui (40 euro al mese) dal 2019 almeno fino al 2020 e l’agevolazione spetterà fino a quando il bambino non avrà festeggiato il 1 anno di età (3 anni in caso di bambino\a adottato\a) 
 Invece di nazionalizzare le banche e di colpire duramente i re…

Il decoro dei sigilli?

riceviamo e pubblichiamoda

Redazione Pisana di Lotta Continua 
Solidarietà alla Palestra Popolare della Fontina
Ci vuole una grande ipocrisia nel chiudere lo spazio della Fontina dove da anni opera la Palestra Popolare. Ipocrisia perchè ci sono aree delle quali la proprietà, pubblica o privata che sia, si ricorda solo al momento dell'occupazione e dell' utilizzo degli spazi in comune. La lista sarebbe veramente lunga, basti ricordare la Mattonaia e la Limonaia, due spazi per anni dimenticati e degradati.
Alcuni amministratori comunali, anni fa, avevano annunciato la costruzione della cittadella dello sport nell'area della Fontina, ma dagli spot alla realtà corre grande differenza. L'area è stata pulita, recuperata, restituita ad uno pubblico e sociale. Dov'era la Provincia in questi anni? I danni alla incolumità delle persone sono un pericolo costante quando un luogo viene abbandonato e lasciato nell'incuria, non certo se questi spazi sono gestiti dalla collettiv…

A Ghedi 30 caccia F-35 con 60 bombe nucleari

A Ghedi 30 caccia F-35 con 60 bombe nucleari

Manlio Dinucci

L’aeroporto militare di Ghedi (Brescia) si prepara a divenire una delle principali basi operative dei caccia F-35.

Il ministero della Difesa ha pubblicato sulla Gazzetta ufficiale il bando di progettazione (importo 2,5 milioni di euro) e costruzione (importo 60,7 milioni di euro) delle nuove infrastrutture per gli F-35: l’edificio a tre piani del comando con le sale operative e i simulatori di volo; l’hangar per la manutenzione dei caccia, 3460 metri quadri con un carroponte da 5 tonnellate, più altre strutture da 2800 m2; un magazzino da 1100 m2, con annesse una palazzina di due piani per uffici e la centrale tecnologica con cabina elettrica e vasche antincendio; 15 hangaretti da 440 m2 in cui saranno dislocati i caccia pronti al decollo.

Poiché ciascun hangaretto ne potrà ospitare due, la capienza complessiva sarà di 30 F-35.

Tutti gli edifici saranno concentrati in un’unica area recintata e videosorvegliata, s…

LA FERROVIA PER LA GUERRA, A PISA

Immagine

Pubblicità regresso sui contratti pubblici

Il rinnovo dei contratti arriverà in vista delle elezioni rsu nella pubblica amministrazione, giusto per consentire ai sindacati "rappresentativi" di portare a casa qualche risultato riscuotendo consensi per altro immeritati vista l'arrendevolezza, a dir poco, che li ha contraddistinti da anni, complici dello smantellamento dei servizi pubblici, del welfare, della precarizzazione dei rapporti di lavoro.

L'intesa potrebbe arrivare anche prima di Gennaio, a Dicembre,  si tratta di capire con quali tempi, ed eventuali dispute, andranno in porto Legge di Bilancio, normative antisciopero, pensioni.  E in ogni caso, potrebbe arrivare solo un accordo parziale, magari per i comparti piu' grandi, seguito, ad anno nuovo, dalle altre intese, per erogare poi gli arretrati a ridosso delle prossime elezioni rsu previste per primavera.

Allo stato attuale mancano ancora i soldi per contratto, stabilizzazioni, richieste di assunzioni straordinarie pervenute dal comparto Ministeri…

CANCELLIAMO LA FORNERO!!

Immagine

PENSIONI E CONTRATTI NELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

Immagine

La stabilizzazione dei precari? Uscita la circolare della Funzione Pubblica

E' uscita, forse anche prima del previsto ma decisamente tardi se consideriamo che numerosi enti hanno già approvato il piano triennale delle assunzioni (e sarà necessario rivederlo includendo la stabilizzazione dei precari in possesso dei requisiti previsti), la circolare  Funzione Pubblica 3/2017 , quella che dovrebbe indicare le linee guida per la stabilizzazione dei precari, la terza stabilizzazione dopo quelle avvenute nel biennio 2007\8. E' sconcertante che nessuno, men che mai il sindacato, abbia avviato una riflessione critica sulle stabilizzazioni di 10 anni fa che esclusero numerosi precari e tipologie di lavoro. Fare tesoro delle esperienze passate dovrebbe servire a non ripetere, nel presente e in futuro, i medesimi errori, tuttavia le leggi che regolano le scelte politiche sono ben altre, di conseguenza il numero dei precari da stabilizzare è stato deciso a tavolino, numero compatibile con i patti di stabilità e la ridotta facoltà assunzionale degli enti, un calc…

Filippeschi comunica Blindature. L'ossessione del Panopticon?

Il Panoptico di Filippeschi:da lunedi' partono i lavoro per sbarrare l'ingresso di Palazzo Mosca e Gambacorti Non sappiamo se il sindaco abbia letto il Panoptico di Bentham ma sembra ossessionato dalla idea del controllo, come quel mito della Grecia Antica dai 100 occhi sempre aperti per sorvegliare il mondo circostante.
Blindare il Comune o la Casa Comunale è un'azione grave dettata da gravi pericoli e minacce agli organi politici e/o i suoi dipendenti. Ma queste minacce sono reali o solo costruite ad arte ?
Analizziamo la situazione. 1) Alla stazione e al Duomo ci sono ormai da tempo soldati. Vengono richieste da tempo più telecamere, specie in zona stazione ma a parte sbandierarle con i programmi di riqualificazione delle Periferie (bando del tesoro), le nuove telecamere non sono arrivate. E in ogni caso, con i soldi delle telecamere chissa quanti interventi sociali sarebbero possibili..... Intanto leggiamo che il comandante della Pm spiega che i Daspo non so…

Pensioni e contratti nella Pubblica amministrazione:cgil cisl uil contestati nei luoghi di lavoro

Pensioni e contratti nella Pubblica Amministrazione: i lavoratori e le lavoratrici contestano cgil cisl uil
Ci vuole una gran faccia tosta, che indubbiamente non manca a Cgil Cisl Uil, per presentarsi ai lavoratori con le loro narrazioni tossiche sui contratti e sulle pensioni.Le assemblee farsa, in corso in molti posti di lavoro, dimostrano che i lavoratori e le lavoratrici non sono piu’ disponibili a subire le decisioni dei Governi e dei sindacati. Assemblee convocate unitariamente da sindacati che sulla manovra in corso hanno opinioni diverse (vedere intervista alla Furlan su Huffington Post) ma sono accomunati dalla salvaguardia del business della previdenza integrativa. I fondi previdenziali? Faranno di tutto per costringerci ad aderire. Non un’ora di sciopero è stata fatta contro la Riforma Fornero, oggi se ne paga le conseguenze con l’innalzamento dell’età pensionabile a 67 anni che, nell’arco di pochi anni, diventeranno 70 (o quasi). Oggi si capisce bene la ragione del silenz…

Diritto di sciopero:in arrivo norme repressive

Viene ormai detto da mesi,  per i padroni e il Governo è prioritario arginare gli scioperi e soprattutto nel settore del trasporto pubblico locale . Da mesi, sono in Parlamento, alcune proposte di legge presentate da Parlamentari dei due schieramenti politici per limitare il diritto di sciopero, hanno preso solo tempo perchè c'era prima da approvare la Legge Madia e redigere la Bozza della Legge di Bilancio, ma i tempi stringono perchè in ogni settore, senza dimenticare il nodo pensioni, gli elementi di conflittualità aumentano ogni giorno.

 In attesa allora di trovare una sintesi tra le proposte di Legge antisciopero già depositate, si inizia a parlare di accrescere il tempo minimo necessario tra uno sciopero e l'altro che oggi è di 10 giorni e a questo emendamento peggiorativo sta lavorando la commissione di Garanzia (che dovrebbe paradossalmente svolgere ben altra funzione, di Garante del corretto svolgimento degli scioperi mentre nei fatti è lo strumento per distruggere l&…

Cgil Cisl Uil e il loro sostegno al Bilancio di Filippeschi

Mille ragioni da vendere quando scriviamo che ormai Cgil Cisl Uil sono la stampella dei Governi locali e nazionali. Nei giorni scorsi è uscito un documento congiunto, dei sindacati provinciali e dell'Amministrazione Comunale , sulla prossima manovra di Bilancio al Comune di Pisa.

Citiamo i passi salienti di questo vergognoso accordo

- I sindacati condividono le priorità individuate dall'amministrazione, priorità di carattere occupazionale e sociale. Strano a dirsi perchè su quel piano occupazionale anche i delegati  Rsu del Comune appartenenti a Cgil Cisl Uil molto avrebbero da dire, per esempio sugli organici della scuola, degli amministrativi, sui pensionamenti che nella conferenza stampa del Sindaco non sono mai stati menzionati . Plauso per le politiche occupazionali nelle partecipate che ci risulta abbiano pochi dipendenti e un certo numero di precari per i quali non si vuole neppure applicare la stabilizzazione prevista dalla Madia
- Si parla di attenta contrattazione …

La Rai servizio pubblico, al servizio di chi?

La Rai servizio pubblico, al servizio di chi?

La Rai ancora una volta si è resa protagonista di una clamorosa opera di disinformazione ai danni dei telespettatori che contribuiscono col canone al suo mantenimento.
Ci riferiamo in particolare alla metamorfosi dei servizi relativa alla crisi politica in Zimbabwe che è stata raccontata dal tg2 delle 20,30 di ieri sera, 21 novembre, (con servizi dagli studi in Italia) nei quali fino a due giorni fa Mugabe veniva sempre qualificato come presidente. Da ieri, intervenute evidentemente pressioni politiche, il tono è completamente cambiato, l'anziano padre dell'indipendenza, fin troppo rimasto al potere a mio avviso e commettendo peraltro clamorosi errori, è diventato d'improvviso dittatore e il suo governo ovviamente regime. Riprendendo il vecchio schema …

Cop 23 di Bonn

La tanto attesa Cop 23 di Bonn che aveva come principale scopo quello di implementare gli Accordi di Parigi sulla riduzione delle emissioni si è conclusa sabato scorso.

Nell'ampia analisi riportata nell'articolo potete trovare interessanti informazioni sugli esisti dei lavori, sulle attuali condizioni dell'atmosfera, sui cambiamenti climatici. In conclusione potete trovare  alcune possibili, o meglio utopiche (visto l'attegiamento dei politici), strategie di risoluzione dei problemi.

All'interno anche un approfondimento sulle anomanlie meteorologiche dell'ultimo Ottobre in Toscana.


Il tutto mentre la crisi del pianeta avanza inesorabile verso il punto di non ritorno.

http://www.pisorno.it/conclusa-la-cop-23-di-bonn-allinsegna-dellattendismo-dei-grandi-della-terra-mentre-surriscaldamento-globale-e-eventi-climatici-estremi-si-fanno-drammatici-le-anomalie-meteo-dellultimo-ottobre…

La mattanza delle aziende partecipate

La mattanza delle aziende partecipate all'insegna della nuova stagione privatizzatrice

E' terminato il censimento del Mef e  dai primi dati emerge che le dismissioni saranno ben 1.650 su 4.701.  Praticamente un terzo delle aziende partecipate sarà soppresso e con questi numeri i dipendenti non possono dormire sonni tranquilli. Sono queste le conseguenze del piano di razionalizzazione della Pa previsto dalla Madia e supinamente accettato dai sindacati.
I numeri delle aziende da sopprimere saranno sicuramente maggiori perchè non tutte hanno risposto al censimento della Funzione pubblica e del Mef , specie quelle aziende nei comuni di piccola entità.
Ovviamente al censimento numerico non corrisponde una analisi seria delle competenze, dei progetti di fusione che allo stato attuale dovrebbero essere 118, o della vendita di quote azionarie. Se cosi' non fosse capiremmo in partenza quali aziende verrebbero ritenute strategiche  e quindi da salvaguardare in mano pub…

Nasce la Pesco costola della Nato

Nasce la Pesco costola della Nato

Manlio Dinucci
Dopo 60 anni di attesa, annuncia la ministra della Difesa Roberta Pinotti, sta per nascere a dicembre la Pesco, «Cooperazione strutturata permanente» dell’Unione europea nel settore militare, inizialmente tra 23 dei 27 stati membri.

Che cosa sia lo spiega il segretario generale della Nato, Jens Stoltenberg. Partecipando al Consiglio degli affari esteri dell’Unione europea, egli sottolinea «l’importanza, evidenziata da tanti leader europei, che la Difesa europea debba essere sviluppata in modo tale da essere non competitiva ma complementare alla Nato».

Il primo modo per farlo è che i paesi europei accrescano la propria spesa militare: la Pesco stabilisce che, tra «gli impegni comuni ambiziosi e più vincolanti» c’è «l'aumento periodico in termini reali dei bilanci per la Difesa al fine di raggiungere gli obiettivi concordati». Al budget in continuo aumento della Nato, di cui fanno parte 21 dei 27 stati della Ue, si aggiu…

I silenzi sulla composizione del fondo della produttività negli enti locali

Cogito ergo sum: a proposito del Fondo della Produttività e degli attacchi che sta per subire

Mentre prosegue il vergognoso silenzio sui contratti, si delineano fin da ora alcune insidie relative alla costituzione del fondo della produttività. Contrariamente a quanto asserito dai sindacati, già nella Riforma Madia (articolo 11 del Dlgs 75/2017), si sono gettate le basi per rivedere anche la parte normativa dei contratti, una riforma peggiorativa piena di insidie e trabocchetti. Semplificare le regole è il solito messaggio mediatico, ma anticipato dalle solite intromissioni di legge nei contratti collettivi, e alla fine il risultato sarà quello di ridurre gli spazi di manovra e di discrezionalità alla Rsu sull'uso del fondo e delle sue singole voci, nell’ ingessare la contrattazione e ridurre le voci delle indennità. Alla fine si otterrà il risultato sperato dalla controparte datoriale e dal governo:ridurre gli spazi di contrattazione e il potere di acquisto dei salari. S…

COMUNE DI PISA - DASPO E DECORO

Immagine

Non ti lasciar ingannare sulle pensioni

Caro\a collega,

 nei prossimi giorni Cgil Cisl Uil organizzeranno assemblee sulle pensioni. La nostra indicazione è quella di contestare l'operato di Cgil Cisl Uil in materia di pensioni e salari, del resto non hanno fatto una sola ora di sciopero contro la Legge Fornero che innalzava l'età pensionabile in rapporto ad una aspettativa di vita che negli ultimi anni non aumenta ma decresce come dimostrato dal fatto che il 25% degli italiani ha rinunciato a curarsi per mancanza di soldi.

Sono solo due le proposte sostenibili in materia previdenziale: abrogare la Legge Fornero, ridurre per tutti\e l'età pensionabile al fine di favorire nuova occupazione, ripristinare il calcolo retributivo per le pensioni che sarebbe per noi piu' vantaggioso rispetto a quello contributivo.

Ma queste proposte non vengono neppure prese in considerazione dai sindacati cosiddetti rappresentativi che hanno tutto l'interesse a depotenziare  welfare, salari e sanità pubblica perch…

Se mancano medici,allora perchè continuare il numero chiuso?

Mancano i medici in Italia, eppure se ne assumono pochi, con il contagocce, nelle strutture pubbliche e numerosi sono quelli costretti ad andare all'estero per una occupazione stabile. Solo nei paesi del Nord Europa sono migliaia tra infermieri, terapisti e medici  italiani ad avere trovato quella occupazione, magari anche piu' retribuita, che non avevano avuto nel loro paese.

Tra il 2017 e il 2027, oltre 29 mila medici di famiglia del Servizio sanitario nazionale andranno in pensione ma nessuno sta ancora pensando a come sostituirli, del resto la programmazione per il Ministero è solo una parola dal significato oscuro. Anzi, il problema sembrerebbe invece l'esatto contrario, meno medici di base e pubblici ci sono tanto piu' si rafforzerà il sistema privato.

 Da anni abbiamo il numero chiuso negli accessi alla facoltà di medicina, perfino per i diplomi di laurea, un sistema malato che porta per esempio studenti di Firenze ad essere ammessi a Pisa con obbligo di frequen…