giovedì 10 maggio 2018

Verbale di incontro sindacale. SGB nell'appalto aereoportuale di Pisa

Verbale di incontro con Sindcato Generale di Bse (SGB) per cantiere Aeroporto di PISA

Il giorno 4 maggio 2018 presso l’aeroporto di Pisa si sono incontrati:
per CFT società Cooperativa Michele Morrocchi e Andrea Paoli;
per SGB Federico Giusti;
le Rsa presenti. Darius e Dexter
Per discutere delle problematiche del servizio del cantiere dell’aeroporto di Pisa.
Durante l’incontro CFT ha innanzitutto rappresentato la situazione generale dell’appalto alla luce degli sviluppi della committenza Toscana Aeroporti:
  1. dal primo Giugno verrà costituita da Toscana Aeroporti Toscana Aeroporti Handling al 100% partecipata da Toscana Aeroporti a cui verrà conferito il titolo e il servizio di Handling e che quindi diverrà il riferimento per i servizi del lotto H dell’appalto attualmente gestito da CFT sull’aeroporto di Pisa. Per quanto riguarda il lotto G questo rimarrà afferente a Toscana Aeroporti;
  2. il soggetto privato dovrebbe individuato da parte di Toscana Aeroporti tramite procedura di evidenza pubblica per entrare nel capitale di Toscana Aeroporti Handling entrerà nella società successivamente probabilmente al termine della stagione summer;
  3. da questa nuova società dipenderà la continuità dell’appalto, lotto H; e l’eventuale prosecuzione del secondo anno di contratto. Sicuramente i lavoratori saranno inquadrati formalmente e operativamente secondo la divisione tra lotti operata al momento del passaggio di appalto.
  4. ENAC ha poi aperto Pisa e Firenze alla presenza di ulteriore Handler oltre Toscana Aeroporti. Sembra che chi arriverà con molta probabilità gestirà un numero decine di rotte Se così fosse l’eventuale mancanza di queste rotte comporterebbe un esubero di personale da parte di CFT che non sarebbe in grado di riassorbire sull’appalto o su altri appalti.

Per quanto riguarda la gestione dell’appalto attuale SGB ha fatto presente alcune problematiche e richieste all’azienda:
  1. necessità di una migliore rotazione del personale e maggiore attenzione da parte dei capiservizio;
  2. incremento del personale per volo per diminuire il carico di lavoro degli operatori;
  3. la dotazione di DPI, segnatamente guanti monouso, in tempi più rapidi e dotazione di emergenza qualora l’operatore e/o il caposervizio non avessero predisposto la loro dotazione;
  4. l’introduzione di una “indennità” di funzione per i lavoratori abilitati all’apertura portelloni;
  5. la trasmissione di tutti gli accordi sindacali in essere e del materiale realtivo alla sicurezza su cui il sindacato interverrà successivamente.
  6. La richiesta di un accordo aziendale di secondo livello da condividere anche con altre organizzazioni sindacali auspicando l'attivazione di un unico tavolo di trattativa nell'interesse dei lavoratori

Le parti hanno concordato di proseguire a breve il confronto sui temi in oggetto e più in generale sull’andamento dell’appalto.

CFT società Cooperativa
 SGB  sindacato generale di base



Nessun commento:

Posta un commento